Pink Floyd History Discography Pink Floyd Images Syd Barrett Discography David Gilmour Syd Barrett Images Forum Guestbook Staff Pink Floyd Style Updates Other sections Links Coverband Enjoy with us Pink Floyd Arts News Roger Waters David Gilmour images David Gilmour: words Roger Waters images Nick Mason Roger Waters: words Nick Mason images Nick Mason: words Richard Wright Richard Wright Images Richard Wright:words Discography Discography Discography Discography Syd Barrett Creations Concerts
Back to the index

I Pink Floyd
secondo
Seamus

Questo è un mio pensiero scritto anni fa riguardo Nick Mason

UNA SPERANZA NEL VENTO

Insignito dei sovrani poteri
non ebbe mai ad abusarne.

Da semplice umano,
volle vivere nella nascosta gloria.

Indossava armature di lamiere per battere il vento.

Una Corona Di Luce Che Non Ha Tramonto.

Viaggiatore silenzioso, muto,
vaga per antiche rovine
nei meandri di oscure bugie.

Il suo pensiero vibra
al passare di remote glorie.

Esploratore, Inventore di macchine,
solleva il suo inno
al sommo tiranno.

Una Sola Parola

Una Sola Speranza.

Corri, corri alla ricerca di un nuovo mondo
dove potere adagiare i battiti del tuo cuore, Nick!


SEAMUS


( scritta durante il periodo delle discordie legali fra Roger e David)

Dedicata a Syd quando diventò quasi cieco per il diabete



Alla triste notizia , apparsa sui media, che a causa dell'anvanzato diabete,SYD diventò quasi cieco, io ebbi a scrivere questo pensiero con molta tristezza nell'animo.

UN SUSSURRO NEL BUIO


Vedo terre tinte di nero, distese di siepi ai piedi della sacra dimora.

Qual'è la via per rubare i segreti della piramide?

Sulle ali di un caldo respiro,
volo nel dolce mistero.

Nell'aria giungono voci,
si odono sussurri.

L'uomo splendente viene verso di me,
coperto di idee e speranze.

La noia si distende
su spiaggie deserte

mentre la saggezza del sacro bove,

si circonda di papaveri.


Adesso si ode solamente un battito malinconico di campane.

Nasce un nuovo giorno.

Arnold torna a giocare in giardino coi suoi compagni
Seamus è vicino a lui.

Voci oscure e diverse...lanciate nel mistero,

osannano lo Spazio e il Tempo.


Adesso odo gabbiani in quieto volo.

Ricordi nelle vene,

fari spenti nella via.

Il volo di gabbiani si spegne,

inghiottito nell'eterna oscurità.


SEAMUS

Mi auguro solamente che dai miei pensieri ne potete trarre il mio assoluto amore per i Pink !
Ricordiami tutti che i Pink Floyd creano musica d'elite e NOI siamo un pubblico d'elite!!!!
Questi pionieri dell'immaginazione che hanno scritto molte delle pagine più belle e vere della Storia del Rock!!
Ho sempre affermato che Roger Waters è colui che delle sue paure ha creato i nostri sogni più belli.
Onore a questo genio della psiche .
Onore a tutti i componenti dei Pink. Grazie a Loro siamo un gradino più in alto verso la speranza di un mondo migliore e lontano dall'ipocrisia del genere umano.
SEAMUS

( quando i Pink si divisero legalmente, nell'attesa di un nuovo cd di Roger....scrissi questo pensiero dal titolo appunto " E' TEMPO DI ASPETTARE " )


Cavalieri millenari, curvi sotto le pesanti armature,
ondeggiano sulle spoglie di opachi ricordi.

Esule figure di remoti viandanti,
adornano Colui che invano andava fuggendo.

Ora è tempo di aspettare !!!

ci sarà tempo per ricordare,

per capire,

per non dimenticare,


ci sarà tempo per cogliere la sublime essenza dell'Essere.
non si può cancellare ciò che deve venire!

E' TEMPO DI ASPETTARE ! ! !


Il vecchio pig.....nel suo soave planare.....
..... consegna a Noi il suo cuore malato.

In un vortice di apparente evanescenza..... Roger tace !


SEAMUS

Pig e il cuore malato, sarebbe Roger che è distrutto per le discordie legali e percui TACE in attesa di tempi migliori che riscattino la sua genialità, il suo libero esprimersi ecc..
I cavalieri sono David, Nick e Rick che stanno negli opachi ricordi cioè al tempo in cui c'era Roger con Loro.
I remoti viandanti sono i ricordi che oppressano la mente di Roger come Pink in The wall film.
ci sarà il tempo per ricordare ecc è quello che pensa chi scrive e cioè SEAMUS.
Una piccola premessa: quello che andrete ora a leggere è stato concepito da SEAMUS molti anni fa, quando ancora non esistevano i compact disc ma solo i vecchi giradischi.

Avevo appunto convinto mia madre a comprarmene uno ossia lo STEREORAMA 2000 DE LUXE di Selezione dal Readers Digest...vendite per corrispondenza.
Me ne stavo ore e ore ad ascoltare quei suoni strani ed alquanto diversi che uscivano da quel pezzo di plastica nera che era il prezioso Atom Heart Mother.

Come in trance, osservavo quel minuscolo pezzo di vetro trasparente che si immergega nel nero, quale appunto la puntina del giradischi sopra il vinile.Ed allora, una sera, provai ad immedesimarmi trasformato nella puntina. La puntina era SEAMUS che " entrava" nel disco avvolto da suoni e rumori.

Quasi per magia, ecco che la mente cominciava a produrre immagini e situazioni.

LEVITAZIONE

da tempo permanente ( quasi ibernata ).

CATACLISMA

Vengo catapultata in un'altra dimensione.

Non riesco a vedere nulla.

Mi armo di coraggio e mi addentro sempre più giù.


ANCORA BUIO

...giungono suoni lontani.

Il nitrire di un cavallo mi induce a pensare che più avanti ci sono distese irrimediabilmente verdi.


....continua il viaggio.

Un lago, acque ghiacciate, più avanti...un paese

Insegne spente. Una bimba che piange, ai suoi piedi...un gatto che ride.

LEVITAZIONE


un labirinto, lacrime per pareti.

lontano...una folla che onora la luna.

Biciclette perse in campi di papaveri rossi.

SOLE NERO, stanco...malato.


LEVITAZIONE


Rumori di un grigio mattino, civette sopra i tetti.

Una piazza. Al centro...uno specchio deformato.


LEVITAZIONE


Un'acida fetta di torta.

Forestieri, strade, muri di angosce.

Nebbia....eserciti di cavalieri scalzi.

Ponti, fuoco, un libro ingiallito.......ricordi.


LEVITAZIONE


Una distesa acquatica, foglie putrefatte.

Risate di bimbi, colline, colline e ancora colline.

.....Suoni che scappano via da me.....Echi lontani.

BUIO..... CATACLISMA.


Un giradischi.... la puntina del giradischi....

....la puntina a cavalcare sogni smarriti...


..... è sola.... sono solo.... , un'unica idea a contemplare gli echi del

Sole

alla fine..... sono soltanto una logorata puntina di uno sgangherato

giadischi !


SEAMUS

N.B. LEVITAZIONE è quando la puntina è alzata sopra il disco ed anche quando vi è vuoto fra una traccia audio e la seguente.
Cataclisma è quando la puntina si poggia sul vinile e comincia il suono.

Ovviamente i più vecchi fan andranno a notare che ho fatto riferimento a parecchi brani della discografia PINK.

E' chiaro che essendo THE WALL un maestoso concep-album.....rischia di sembrare " un pugno in un occhio". Ma guardiamolo dal punto di vista del mettere in piazza i mali della Società quali l'INDIFFERENZA- il RAZZISMO e sopratutto l'INCOMUNICABILITA'.
The WALL credo sia uno schiaffo morale a tutti coloro che se ne sono sempre infischiati degli altri.
The Wall è di una ossessione lucida e geniale come il suo Creatore.
Mai come la sua uscita, NESSUNO aveva prima appeso in cartellone le oscurità della mente umana con tutti i suoi nascosti segreti.
Il fango viene spazzato via e resta una voglia di imbraccarsi le maniche affinchè si possa ricominciare a creare i rapporti Veri e Sinceri fra le persone.
SEAMUS ha espresso !!!

Il fan dei PINK è colui che riesce a starsene anche da solo e ad far uscire fuori il sui " IO".

Ciò permette al fan( PURO e FEDELE) di varcare ogni confine umano, di superare ogni frontiera e toccare con un dito la cima dell'Everst per poi scendere giù , nella Fossa delle Marianne a scoprire mondi ancora con creature sconosciute, ad entrare nei cunicoli delle Piramidi e VEDERE ogni piccolo nascondiglio.

Il fan dei PINK è di spirito generoso e altruista.
Il fan dei PINK genera ottimismo e produce altrsì grandezze di animo .
Il fan dei PINK non ha bisogno di droghe per volare. Il fan dei PINK esplora ogni minimo angolo della psiche.
IL FAN DEI PINK FLOYD esiste e VIVE. Il fan dei PINK Floyd sopratutto, emana AMORE verso il prossimo !

SEAMUS

La seguente è stata scritta circa 15 anni fa.


E R A O NON ERA ?


Ogni giorno me li vedo passare davanti: vanno svelti, l'uno accanto all'altro, con l'immancabile Canon o una delle tante macchinette tascabili, magari di quelle trovate dentro le " offerete speciali ".


Al ritorno a casa, le foto verrano mostrate con un pizzico di orgoglio, al parente o all'amico che non è stato ancora in visita in una delle più grandi Aree archeologiche d'Europa.

Dicevo... vanno avanti con l'aria curiosa ma con gli occhi smarriti perchè non hanno ancora trovato il posto dove si trovano quel Tempio, quei mosaici o quelle abitazioni tanto fotografati e reclamizzati nei dèpliants avuti gratuitamente dalle Agenzie di viaggio.

E allora, ecco che prendono coraggio, si avvicinano, cercano di nascondere il loro smarrimento, infine chiedono dove si trova il posto che hanno ( invano ) cercato.


Confesso che quando mi capitano queste situazioni non sono affatto irritato, anzi sono ben felice ( e un po orgoglioso ) di delucidare al meglio possibile l'interlocutore.
Fra queste Rovine di 2500 anni fa, oltre che per lavorarci mi piace anche studiarne la Storia.


Quel giorno, stavo aspettando il collega che avrebbe preso il mio posto nel pomeriggio. Accanto a me si trovava un altro collega del mio turno.

Si facevano i soliti e spesso noiosi discorsi: Il nuovo contratto; Le regole del Sindacato....

- intanto continuava il viavai dei visitatori -

Vidi scendere, verso la strada che riporta all'ingresso principale, un uomo e una donna. Ma li guardai così....senza prestare attenzione.

Cominciava ad arrivare qualcuno del turno pomeridiano. Stavolta in discussione c'era la Rivalutazione del Nuovo Contratto dei Lavoratori, introdotta da un collega aggrgatosi a noi.

D'un tratto un lampo mi sfrecciò nella mente !!!

Ritornai a posare lo sguardo verso i due turisti di poco prima, i quali erano quasi arrivati nelle nostre vicinanze.
" ma guarda che somiglianza ! Quell'uomo sembra proprio LUI !!! "
Alto, forse un po più magro, jeans, camicia ,ray-ban.

Lei era quasi bionda, distinta; portava una gonna blu e una maglietta. Aveva in mano una Nikon con tanto di zoom ( almeno era un 300mm ).

Ci passarono davanti, parlavano in inglese.


" Ehi ! ma gli somiglia davvero ! "

Li guardai fin quando le loro sagome non scomparvero oltre la curva per conduce giù, alla biglietteria.

" La settimana prossima ci sarà l'Incontro del Sindacato con la Regione ..."

- ma cosa me ne fregava in quel momento a me dell'Incontro !!!!! -


Dovevo sapere se era LUI. Al limite mi sarei scusato usando il mio inglese scolastico.
Male che vada pensai ,oltre le scuse gli regalo un dèplianto della zona archeologica.

---improvvisamente la mia mente cadde in un mare di confusione ---

" NO! Non è possibile che possa essere LUI ! Col lavoro che ha, vuoi che venga proprio qui? Magari si è preso una vacanza. E perchè no?
Ma sì è in giro con la moglie.
In fondo è una persona come le altre quando non lavora.
E poi, da quando lavoro qui...non mi è già capitato di vedere gente del mondo dello Spettacolo, dello Sport, della Politica
Perchè stavolta non potrebbe essere vero? "


------non sapevo a cosa pensare ------


Arrivò il collega per darmi il cambio.


Mi avviai frettolosamente verso la biglietteria. C'erano tante auto parcheggiate, pullman, camper.

Riconobbi la maglietta della donna dietro i vetri di una lucida Fiat Croma che stava andando via. Lessi la targa : Mi ( sicuramente l'auto era stata presa a nolo ) .

Si allontanarono

Fui preso da un profondo senso di rammarico ma anche di rabbia verso me stesso.


Perchè non li avevo fermati prima ? il viso era uguale, la pettinatura, il fisico magro....e poi...era di lingua inglese.


Me ne tornai a casa con quel chiodo fisso in testa.

. . . . . ma era davvero ROGER WATERS ?!?!?!?

SEAMUS

Dopo un lungo periodo di tremenda attesa, finalmente uscì un nuovo lavoro di Richard Wright...BROKEN CHINA.
Per l'immensa gioia di ascoltare il nuovo disco, scrissi questo :

V E R I T A ' N A S C O S T E

Dopo estenuanti tentativi ( pressocchè inutili ), i miei occhi riescono a malappena a mettere a fuoco quello che andavo invano cercando dopo 6 giorni di massacrante cammino su queste sabbie infuocate :

è esattamente un'OASI quella che mi sta davanti.

Raccolgo tutte le mie forze, mentre atroci dolori mi divorano le gambe.

....manca poco.... sto quasi per farcela.

ma la fatica ha il sopravvento ! ! !


Non Capisco Più Nulla

Realtà ?
Sogno?
Incubo?


Con grande stupore vengo trascinato, come un animale oramai agonizzante, in un miscuglio di corridoi.


Cerco di dare un'identificazione logica ai due aguzzini posti ai miei lati, i quali sembrano del tutto incuranti delle ferite procuratemi da strette catene ai polsi.

Tutt'intorno è rigorosamente SILENZIO.

Un'assenza totale di suoni.
Nessuna vibrazione nell'aria.

Solamente il palpito del mio cuore.


Giungono invece degli odori, tanto strani quanto attraenti.

Intuisco che stiamo inoltrandoci nelle intortuose vie di questo labirinto spettrale.

Un gruppo di ancelle mi porge dei vestiti puliti che indosso dopo aver fatto un bagno purificante.


Tutto è in pace e armonia ma questo silenzio quasi mi terrifica.

Come per incantesimo...si spalanca un'enorme porta.

Sono nel mezzo di un'enorme salone dove tutto è rigorosamente
color rosa.


ecco L U ISEAMUS

sul quel trono negato ma tanto meritato.

la pantera nera che giace ai suoi piedi non mi spavente anzi, sembra quasi che mi sorrida.

Non riesco a poter spiegare a pieno il mio stato d'animo.

Sono felice come mai prima d'ora.


NON MI SEMBRA POSSIBILE
Rido...Piango...Urlo dalla gioia

sono felice per te Amico Mio,
Creatore dei miei sogni più belli

La tua presenza giova alla mente portandomi indietro nel Tempo a quando nei miei sogni nasceva :
It would be so nice
Stay
Remember a day

E un giorno ti accorgi che i Sogni possono diventare realtà.....basta avere una sincera compagnia.

Non esistono catene. Solo un pensiero benevolo

..................mentre la Pantera Nera è ancora lì
a fissarmi con stupore .

.................................
BENTORNATO RICK !

SEAMUS


( nota extra :
in tutto ciò che , se devo indicare un numero scelgo sempre il 5 o il 6 .
Perchè?...perche 5 sono i PINK con Syd.
6 sono i PINK con Seamus )

La seguente è stata scritta circa 15 anni fa.


E R A O NON ERA ?


Ogni giorno me li vedo passare davanti: vanno svelti, l'uno accanto all'altro, con l'immancabile Canon o una delle tante macchinette tascabili, magari di quelle trovate dentro le " offerete speciali ".


Al ritorno a casa, le foto verrano mostrate con un pizzico di orgoglio, al parente o all'amico che non è stato ancora in visita in una delle più grandi Aree archeologiche d'Europa.

Dicevo... vanno avanti con l'aria curiosa ma con gli occhi smarriti perchè non hanno ancora trovato il posto dove si trovano quel Tempio, quei mosaici o quelle abitazioni tanto fotografati e reclamizzati nei dèpliants avuti gratuitamente dalle Agenzie di viaggio.

E allora, ecco che prendono coraggio, si avvicinano, cercano di nascondere il loro smarrimento, infine chiedono dove si trova il posto che hanno ( invano ) cercato.


Confesso che quando mi capitano queste situazioni non sono affatto irritato, anzi sono ben felice ( e un po orgoglioso ) di delucidare al meglio possibile l'interlocutore.
Fra queste Rovine di 2500 anni fa, oltre che per lavorarci mi piace anche studiarne la Storia.


Quel giorno, stavo aspettando il collega che avrebbe preso il mio posto nel pomeriggio. Accanto a me si trovava un altro collega del mio turno.

Si facevano i soliti e spesso noiosi discorsi: Il nuovo contratto; Le regole del Sindacato....

- intanto continuava il viavai dei visitatori -

Vidi scendere, verso la strada che riporta all'ingresso principale, un uomo e una donna. Ma li guardai così....senza prestare attenzione.

Cominciava ad arrivare qualcuno del turno pomeridiano. Stavolta in discussione c'era la Rivalutazione del Nuovo Contratto dei Lavoratori, introdotta da un collega aggrgatosi a noi.

D'un tratto un lampo mi sfrecciò nella mente !!!

Ritornai a posare lo sguardo verso i due turisti di poco prima, i quali erano quasi arrivati nelle nostre vicinanze.
" ma guarda che somiglianza ! Quell'uomo sembra proprio LUI !!! "
Alto, forse un po più magro, jeans, camicia ,ray-ban.

Lei era quasi bionda, distinta; portava una gonna blu e una maglietta. Aveva in mano una Nikon con tanto di zoom ( almeno era un 300mm ).

Ci passarono davanti, parlavano in inglese.


" Ehi ! ma gli somiglia davvero ! "

Li guardai fin quando le loro sagome non scomparvero oltre la curva per conduce giù, alla biglietteria.

" La settimana prossima ci sarà l'Incontro del Sindacato con la Regione ..."

- ma cosa me ne fregava in quel momento a me dell'Incontro !!!!! -


Dovevo sapere se era LUI. Al limite mi sarei scusato usando il mio inglese scolastico.
Male che vada pensai ,oltre le scuse gli regalo un dèplianto della zona archeologica.

---improvvisamente la mia mente cadde in un mare di confusione ---

" NO! Non è possibile che possa essere LUI ! Col lavoro che ha, vuoi che venga proprio qui? Magari si è preso una vacanza. E perchè no?
Ma sì è in giro con la moglie.
In fondo è una persona come le altre quando non lavora.
E poi, da quando lavoro qui...non mi è già capitato di vedere gente del mondo dello Spettacolo, dello Sport, della Politica
Perchè stavolta non potrebbe essere vero? "


------non sapevo a cosa pensare ------


Arrivò il collega per darmi il cambio.


Mi avviai frettolosamente verso la biglietteria. C'erano tante auto parcheggiate, pullman, camper.

Riconobbi la maglietta della donna dietro i vetri di una lucida Fiat Croma che stava andando via. Lessi la targa : Mi ( sicuramente l'auto era stata presa a nolo ) .

Si allontanarono

Fui preso da un profondo senso di rammarico ma anche di rabbia verso me stesso.


Perchè non li avevo fermati prima ? il viso era uguale, la pettinatura, il fisico magro....e poi...era di lingua inglese.


Me ne tornai a casa con quel chiodo fisso in testa.

. . . . . ma era davvero ROGER WATERS ?!?!?!?

SEAMUS

E' una di quelle giornare dove tutto sembra essere nato sotto il marchio infame della sfortuna e della totale mancanza di materia grigia.
E poi questo caldo infernale, mischiato al fumo di venti sigarette, trasforma l'aria di questa misera camera d'albergo in una viscida miscela.


( memtre fuori , il mondo continua a grattarsi il sedere )

Ho deciso di rimanere qui anche per tutta la vita, se occorre. Prima o poi dovrà pur venirmi qualcosa in mente da trascrivere sul foglio che mi sta davanti.
A loro non piace aspettare.

Devo essere forte. Raccogliere tutte le energie possibili affinchè il bianco si tinga di nero.
Ma come??
Il cervello senbra aumentare di volume fino a sentirtelo scoppiare.
...Non posso deluderli
... Non posso deludere me!!!
se così fosse, il mondo flipperebbe via.
...finirei anch'io col grattarmi
Allora ero un testardo ragazzo.
Ora ...un prudente padre.
Quando loro avranno il dono del saper distinguere il giusto dal falso
li ascolteranno? li ameranno? CAPIRANNO?
La mente vaga dentro quella putrida camera d'albergo
... mentre il corpo se ne stà davanti a un tavolo di cucina, di un'altro edificio.

Nella cuffia " free four "
Liberi da che cosa?
Siamo schiavi l'uno degli altri....ma tutto è in sintonia.
Come questa storia che finisce senza avere l'INIZIO.
NON RIESCO A COMPRENDERE COLUI CHE ESPRIME SENZA AVERE MAI CONOSCIUTO.
ma LORO conoscono me
...When the fat old sun....quando il grasso.... vecchio sole.... tramonterà...
io starò ancora qui a cercarli, ad amarli e talvolta odiarli.

E' l'ora di aprire le finestre
voglio il vento che mi trascini sempre più sù, fino a comprendere il Lato Oscuro Della Luna


.... mentre il mondo è rimasto fuori

a farsi grattare ! ! !


SEAMUS

Ahhhh.... finalmente un pò di riposo.
certo che togliere tutta quella erbaccia dal giardino è stato una faticaccia.

La sedia a dondolo posta sotto la grande quercia, sembra quasi invitarmi a sdraiarmici sopra.

Una coca, una manciata di noccioline ed eccomi ad osservare le stelle che man mano giungono a far da cornice a questa afosa sera d'estate.

Sembrano così vicine fra di loro ma chissà invece quante migliaia di chilometri....chissà....chiss....chis....chi...ch...c....................................

- 1 8 5a MISSIONE DA PARTE DELL'ASTRONAVE OBERON


- UNICO OCCUPANTE IL MAGGIORE Mc GREEWS


- DESTINAZIONE PIANETA ARRET


-DISTANZA 2 ANNI LUCE DALLA GALASSIA xsl849k35wj


Il tempo di analizzare le condizioni di adattamento all'ambiente ed ecco che Mc Greews non perde un attimo in più ad entrare nel territorio.

Pochissimi passi ed inciampa in qualcosa che emerge dal terreno argilloso.

Il D-479, ultimo rinnovato dei sensori bio.veg, non segnala nessun elemento che generi particelle radioattive.

Una leggera luce bluastra si fà spazio nel terreno davanti a me.

Cerco di aiutarla allargando quel piccolo vuoto che le si è formato attorno.

Un sibilo assordante. Vengo trascinato giù. La luce ora cambia colore.
Adesso è gialla.... ora bianca....infine rimane in grigio.

Quando riprendo conoscenza faccio fatica a muovermi. Cerco di afferrare uno dei tanti cavi elettrici che pendono giù dal tetto.

Tiro con tutta la forza che posso. La parete che mi sta davanti si apre come un diaframma.

Si accende uno schermo...Scorrono dei titoli...Accendo il simu-cifrario :

_ " DIARIO DI BORDO DELLA PINKFLYDMACHINE " _


Un omoide seduto, con le spalle all'obiettivo, fà cenno che è tutto pronto per iniziare.

..... " IN PRINCIPIO ERA L'OSCURITA' DEL DIVENIRE " .....


Scorrono a ritmo veloce, immagini di vario genere : Montagne in fiamme, Distese di lava ghiacciata, Folle oceaniche, Insetti, Ponti sotterranei... Millenni di trascorsa civiltà.

S T O P ! ! !


La curva figura si gira
Presenta lineamenti concavi

Un tempo era l'osannato artefice di un gruppo rock,

un tempo era IL DISTRUTTORE.


Vecchio Roger, te ne stai lì, a contemplare gli echi del sole,
porti in mano una tavolozza di colori dall'acre odore,
nell'altra mano stringi ciò che un tempo era una lattina di coca-cola.

Davanti a te..... una ingiallita tela.

su di essa vi scivola sopra il tuo sconcentrato pensiero.


Te ne stai lì, a dipingere un giardino... una sedia... un vecchio... una lattina di coca .....frammenti di un mosaico racchiuso nell'universo di una
nocciolina.....


..... nella mano sapiente di una scimmia.


SEAMUS


P.S. scritta molti anni fa osservando la copertina di Amused to death.

Frequentavo le Magistrali e proprio un giorno ci annunciarono che la scuola ci portava al cinema a vedere un film dei PINCHI FROID. Ecco quello che scrissi anni dopo, di quel mio primo incontro coi pinchi froid:

Quel giorno a scuola giunsi in ritardo.
Nel lungo corridoio arrivava a me un frastuono che non sapeva certo di una pacifica lezione.
cercavo di individuare l'aula dalla quale proveniva : mi resi conto che arrivava dall'ultima, la mia classe!
Dentro erano tutti in agitazione. Vito, il mio compagno di banco, mi chiese se sarei andato, il giorno dopo, al cinema a vedere un film dei " pinchi froid".
Tale espressione.." PINCHI FROID", pronunciata per giunta in un semi-inglese-siciliano...mi giungeva nuova.
Chiesi all'amico Giuseppe che cosa volesse dire Pinchi Froid. Mi rispose che erano un complesso importante di cui suo fratello aveva alcuni dischi.

PINK FLOYD AT POMPEII
An Adrian Maben film

Capii come si scriveva " pinchi froid" !!!!
Mi affascinarono le scene di Echoes part one, con le inquadrature delle casse acustiche con scritto sopra " PINK FLOYD LONDON " e poi, il volto di Roger Waters in Set the controls.
Pensai molto a queste scene e volli saperne di più.
Convinsi Giuseppe a prestarmi un disco dei Pink Floyd.
Osservando la copertina di Ummagumma, pensai che chi aveva ideato la sequenza delle foto ossia il cambiamento di posto dei PINK e la scritta accanto alla damigiana...era un genio.
Mi tuffai nella ricerca dei tanti giornali musicali che iniziai ad acquistare.
CIAO 2001: RICK WRIGHT in copertina!!!!
All'interno un servizio su Wet Dream. Decisi allora di mandare un annuncio: Venne pubblicato e dopo alcuni giorni, iniziarono ad arrivarmi delle lettere.
La mia prima corrispondenza fu con Donatella D.
Era disposta a regalarmi testi dei Floyd. Continuarono ad arrivare lettere. Acquistai articoli, ritagli e ogni cosa che fosse " fluido rosa".
Poi risposi io ad un annuncio.
Mi misi in contatto con Ambra M., una ragazza che cercava materiale sui Pink.Si instaurò un rapporto di Amicizia, ancotra oggi vivo..
Passò il tempo e fu la volta di Octopus: ottima fanzine floydiana diretta da Luca Ferrari.
In alcuni numeri, apparve il mio nome e la cosa mi entusiasmò parecchio.: Purtroppo Octopus finì dopo( credo) 18 numeri.
Nacque in me l'idea di fare una fanzine con la collaborazione di Ambra. Preparai dei bozzetti: si chiamò " Seamus"!!!. La cosa fu poi accantonata per parecchio entusiasmo...ma pochi soldi.
Passarono altri anni durante i quali, la mia fana di patito per i Pink Floyd aumentava.Ero invitato spesso in radio locali per partecipare a speciali programmi sui PINK, nel senso che gran parte dei brani trasmessi erano bootlegs.
Sempre tramite annuncio, conobbi Andrea P.. Scambiammo idee e materiale audio dei Pink.Durante una telefonata , gli parlai del vecchio " progetto Seamus ". Dopo qualche settimana, Andrea mi scrisse spiegandomi che voleva realizzare la fanzine, con la mia collaborazione.Uscirono i primi tre numeri con cover a colori.Da parte mia, cercavo di fare il meglio possibile.I miei interventi erano siglati " Andima"
Purtroppo, per impegni di lavoro, Andrea non potè più dedicarsi a Seamus.
Intanto parecchi lettori avevano sottoscritto l'abbonamento per i primi 6 numeri.
Andrea voleva restituire i soldi. Ma...ora Seamus era una realtà !!!!
Non potevo lasciarla svanire.
Così Andrea mi consegnò i soldi degli abbonati e preparai il numero 4 di Seamus.
Cercai di instaurare un rapporto vivo coi lettori, preparai domande- referendum , in modo da coinvolgere tutti.
Tenni fede all'impegno e arrivai al numero 6.
Intanto, ricevevo validissime collaborazioni da parte di alcuni lettori. Non dimenticherò mai l'aiuto ricevuto da Lory, Virag, Madamoiselle nobs, Ambra, Patrizio, Angelo e naturalmente
Mauro( già nel nucleo storico di Seamus).
Proseguivo con entusiasmo ma anche con tanta fatica economica.L'alto costo delle fotocopie e delle spedizioni mi induceva a mollare.
Ma non potevo!!!!!
La passione per i Pink Floyd era tanta e preseguii ugualmente. Arrivai al numero 9: Facevo più frequentemente appelli ai lettori: " prenotate Seamus un mese prima dell'uscita: Collaborate in modo vivo, nel senso di creare un rapporto reale di amicizia".
Ma tale rapporto consisteva per molti soltanto nel chiedere la propria copia.
Così ho gettato la spugna.
Confesso che a Seamus mi ci ero affezionato: Mi piaceva poichè l'ho sempre diretta con assoluta passione e onestà.
Non sono mai stato un buon scrittore ma un onesto e sincero estimatore dell'Arte Floydiana sì.
A volte, pensando al passato, credo di avere esagerato nella mia passione per i "pinchi froid" tanto da pensare una volta, che non erano esseri umani ma alieni venuti da tempi lontanissimi.
Pensavo...come può una mente umana realizzare capolavori quali Atom Heath Mother e Animals ?
Sì lo sò...molti penseranno che Animals non è al livello di Atom però , a me piace tanto, talmente tanto da credere che i vecchi pazzi Pink Floyd sono rimasti davvero " il misterioso pianeta Pink Floyd" sino a tale disco. Ma diciamocelo pure: i Pink Floyd erano unìuniverso magico, misterioso, affascinante proprio per il mistero che li circondava : poche foto in giro ( anzi da anni sempre le stesse foto), nessun video, nessuna intervista televisiva.
Era bello quando aspettavamo che uscisse in edicola il " 2001" per passare velocemente in rassegna le pagine, alla disperata ricerca di una foto recente o di un articolo da ritagliare e incollare...nel libro dei Ricordi !!


SEAMUS