Pink Floyd History Discography Pink Floyd Images Syd Barrett Discography David Gilmour Syd Barrett Images Forum Guestbook Staff Pink Floyd Style Updates Other sections Links Coverband Enjoy with us Pink Floyd Arts News Roger Waters David Gilmour images David Gilmour: words Roger Waters images Nick Mason Roger Waters: words Nick Mason images Nick Mason: words Richard Wright Richard Wright Images Richard Wright:words Discography Discography Discography Discography Syd Barrett Creations Concerts
Back to the index

Nick Mason

by

Veronica Waters

Biography Nick Mason

Nick Mason

di

Veronica Waters

In breve...


Bilanciere, batterista, protagonista di tutta la carriera dei Pink Floyd, superato l'abbandono di Syd Barrett, superato il tiranno Waters e acquistato il pane del lupo di mare di Gilmour.
Un musicista da una calma interiore importante che ha aiutato a tenere in piedi l'armonia all'interno della band;un uomo colto, mite che ha saputo dare le giuste note chiare e limpide alle canzoni più belle che i Pink Floyd hanno creato.

Nick Mason Pink Floyd ART

In profondo...

Nicholas Berkeley Mason o semplicemente Nick è nato a Birmingham il 27 Gennaio 1944, unico figlio maschio di Bill e Sally Mason e tre sorelle Sarah, Melanie e Serena, famiglia appartenente alla tipica borghesia inglese.
Cresciuto in una grande casa di Downshire Hill, una delle strade più esclusive della londinese Hampstaed.

Il nostro Nick avverte un'attrazione per la melodia, per la musica, prende qualche lezione di pianoforte e violino ma si troverà nella mani due bacchette di legno per suonare la batteria.

Continua comunque il suo percorso di studi alla High School decide di studiare architettura e si iscrive alla Regent Street Polytechnic di Londra dove avverranno degli incontro fortunati come Roger Waters e Richard Wright dove da qui nasce una unione, un miscuglio di idee..un gruppo che si unisce e parte il percorso Pink Floyd.

Lontano dalla scrittura del rigo musicale, si è ampiamente dedicato e specializzato" negli effetti sonori struttura portante delle canzoni dei Pink Floyd.

Mason è risaputo per non esser mai stato un musicista di talento ma ha saputo farsi il suo piccolo percorso con successo nella lunga carriera Pink Floyd..si è dimostrato e si dimostra una persona con carattere bilanciato, tranquillo.

Vorrei ricordare che Mason in questi ultimi anni ha fatto partire un gioco importante, l'ha attivato..ha rielaborato le carte ch esi sono presentate portandole in un atmosfera di riunione o almeno un segno positivo...a partire dall'idea di iniziare a cimentarsi nello scrivere la sua autobiografia della storia dei PF, all'incontro di Waters nel 2002 che ha contribuito ad addolcire Roger Waters...fino ad arrivare al 2005 al Live 8.

Mason come solista vanta la pubblicazione di :


Nick Mason's Fictitious Sport pubblicato nel Maggio 1981 e co-prodotto con la jazz woman Carla Bley, “Profiles” pubblicato nell'Agosto 1985 e dei singoli “Lie For A Lie/And The Address” 45 giri “The Address/Mumbo Jumbo Singolo”.
Ha contribuito inoltre alla realizzazione delle colonne per le pubblicità per le case HMV, Rowenta, Rothmans e Barclays Bank, e delle colonne sonore dei film “White Of The Eye” (1987) e “Tank Malling” (1988), scritte insieme a Rick Fenn, si vocifera che ha altresì contribuito anche per le colonne sonore per Body Contact e Cresta Run e una nuova incisione di Sh-boom cantata da Eric Stewart,per il film “Life Could Be A Dream”.

Veronica and Nick Mason Veronica and Nick Mason
Incontro con Nick Mason di Veronica Waters

Chi è Mason?
Articolo di Gianfranco Ficano


Non un virtuoso dello strumento ma sicuramente il virtuoso del “ Tempo “
Roger Waters tra le sue teorie musicali sostiene che qualunque pausa o un emozionante effetto, giusto intercalare musicale può felicemente dividere due note, insomma per la musica non c’è fretta .


Questa teoria è stata delicatamente interpretata dalle mani di Mason che quasi emulando le ali di una farfalla, svolazzano tra decine di tamburi e piatti creando fantastici unici e inimitabili ritmi musicali fatti molto spesso da tonalità gravi capaci di scandire i brani dei Pink Floyd quasi come si ascoltasse e modulasse un battito di cuore capace di narrare ogni emozione.
Insomma grazie anche a lui la musica dei Pink trascina per l’orecchio noi fans, verso ciò che ancora oggi sembra virtuale magia sonora.


E’ proprio questo che rende unico Nick, a dispetto di ogni clonabile virtuosismo egli è stato capace di rendere musica la semplice percussione di tamburi suonati irriverentemente da altri colleghi batteristi fin qui capaci soltanto di sbalordire con la loro tecnica facendo grosso uso e consumo di rumori.


Grazie Nick

In più..

Discografia

Immagini

Parole e sospiri