Pink Floyd History Discography Pink Floyd Images Syd Barrett Discography David Gilmour Syd Barrett Images Forum Guestbook Staff Pink Floyd Style Updates Other sections Links Coverband Enjoy with us Pink Floyd Arts News Roger Waters David Gilmour images David Gilmour: words Roger Waters images Nick Mason Roger Waters: words Nick Mason images Nick Mason: words Richard Wright Richard Wright Images Richard Wright:words Discography Discography Discography Discography Syd Barrett Creations Concerts
Back to the index

Cover band and others groups...
by
Roberto F.
(questa sezione è in continuo aggiornamento...to be continued... )

Importante:
1) In questa sezione sono riportate fedelmente messaggi e presentazioni inviate dalle band stesse alla redazione;
2) Pink Floyd Syle non è responsabile dei loro contenuti;
3) Staff è qui per voi per aggiornamenti per eventuali notizie, date e concerti;
4) Saremo lieti se potete ricambiare e aggiungere il link di Pink Floyd Style nei Vs. siti web;

Latest updateso: 11/2/2017

Band

Pink Froyd

Description

This is Tom from Pink Froyd & The Pink Floyd Experience! Happy to meet you! We're in Calgary, Alberta for a couple of great shows.

Website

www.pinkfroyd.com

Band

Pink Froyd

Description

This is Tom from Pink Froyd & The Pink Floyd Experience! Happy to meet you! We're in Calgary, Alberta for a couple of great shows.

Website

www.pinkfroyd.com

Band

Pink Froyd

Description

This is Tom from Pink Froyd & The Pink Floyd Experience! Happy to meet you! We're in Calgary, Alberta for a couple of great shows.

Website

www.pinkfroyd.com

In ordine alfabetico:

 

Band

Anderson Council

Description

Il nostro amore, il nostro rispetto, e il nostro tributo ha un nome:
Anderson Council

La formazione è composta da
Andrea Achilli, Giulio Cozzuto,Fabio Lorenzini e Antonio Protano


Lo spettacolo e' in continua evoluzione. Sono stati portati in scena Dark
Side Of The Moon, Wish You Were Here e Animals in versione completa e
attualmente abbraccia tutto il periodo dal 1967 al 1983 compreso. Dove
possibile dal punto di vista tecnico, lo spettacolo e' accompagnato dai
filmati.

Dopo due anni di lavoro svolto insieme, abbiamo continue conferme di essere
nella direzione giusta. Musica, passione, cuore e ricerca continua di 'quel'
sound....

Shine on!

Website

www.andersoncouncil.it

Image

 

Band

Beyond the Darkside

Description
The worldwide largest PINK FLOYD SHOW is to tour Europe in 2006. Founded 1990 in Australia, Beyond the Darkside developed over 15 years a huge Light and Laser show accompanied with real Floydian Sound. Their tour is to start in March 2006 in Berlin. The show take place in a sepecially designed Palacetent which accomadate 3000 people. Beyond the Darkside is going to present 131 Shows in 31 Citys all over Germany in 2006.
Website

www.beyondthedarkside.com

 

Band

Big One

Description
I Big One nascono nel 1990 da un progetto ideato dal chitarrista Elio Verga che ha saputo circondarsi da alcuni tra i più dinamici musicisti veronesi per creare una delle cover-band più richiesta a livello nazionale per l’esecuzione della musica dei Pink Floyd.

Nel corso degli anni si sono alternati 35 musicisti fino ad arrivare all’attuale formazione che è composta dai migliori elementi della storia dei Big One: Leonardo De Muzio (chitarra solista e canto), Elio Verga (chitarre), Claudio Pigarelli (tastiere e Hammond), Alessio Comai (synth), Paolo Iemmi (basso e canto), Stefano Raimondi (batteria e percussioni), Davide Agnoli (sax), Rossana D’Auria (coro).

Avvalendosi di una organizzazione manageriale, qualificati tecnici audio/video e di strutture professionali i Big One hanno allestito con successo numerosi “grandi tributi” ai quali sono convenuti da tutt’Italia migliaia di estimatori della musica pinkfloydiana
Tra questi il fondatore del gruppo ha organizzato importanti concerti al TEATRO ROMANO di Verona nel settembre del 2001, al TEATRO GRECO di Taormina nell’agosto del 2003, al TEATRO ROMANO di Verona nel settembre del 2005 dove i Big One hanno registrato un DVD venduto dalla casa discografica Azzurra Music in 5.000 copie in Italia e all’estero e
presentato al Midem 2006 di CANNES riscontrando lusinghieri apprezzamenti dalla critica specializzata. Successivamente, viste le numerose richieste dei loro numerosissimi fans, hanno registrato un CD già prenotato in 3.000 copie. Tra i loro progetti immediati c’e un tour italiano molto fitto di date per il loro nuovo “European Pink Floyd Show”; sono stati invitati anche per un tour in Florida che faranno il l’anno prossimo.

Il repertorio proposto negli spettacoli attinge a piene mani dai classici di tutta la produzione del gruppo inglese, dagli anni ’70 fino ai successi più recenti e ha come obiettivo la riproduzione più fedele possibile di sonorità e arrangiamenti che hanno fatto la storia della musica rock internazionale.

Website

www.bigoneproject.it

Image
Big One

 

Band

Brain Damage

Room-->Forum Pink Floyd Style
Description
Siamo una Tribute Band di Roma, nata nel 1996 con l'intento di riprodurre
i brani del vasto e meraviglioso repertorio dei Mitici Pink Floyd.
Il nostro progetto è riproporre ogni brano nel modo più fedele
possibile, con una ricerca accurata dei suoni, dei fraseggi e della tecnica
esecutiva, attraverso lo studio dei pezzi e della strumentazione,
usando anche filmati e registrazioni d'epoca, sia ufficiali che bootlegs,
ma anche quello di "trasmettere" le sensazioni e le atmosfere che
caratterizzano la musica dei Pink con l'uso di giochi di luce e effetti speciali.
La nostra formazione è composta da diversi elementi, il nucleo base
viene integrato da cori, sax e altro a seconda delle esigenze dello spettacolo.
Per i dettagli sui componenti della band, i concerti e tutte le notizie
potete consultare il nostro sito.

Website

www.braindam.com

Image
Braindam

 

Band

Bricks

Description
Our band is Bricks in the Wall out of Dallas, Texas.
Thanks!
Bricks Management
Website

www.bricksinthewall.com

 

Band

Cluster One

Description

Gruppo di recente formazione(luglio 2004) composto da otto elementi. L'obbiettivo principale della band è quello della fedeltà della cover e la ricerca del sound dei Pink Floyd curando molto le parti strumentali,i suoni e gli arrangiamenti vocali e aggiungendo allo spettacolo luci e la proiezione di filmati,per non tradire la tradizione della multimedialità che ha sempre contraddistinto gli spettacoli dei Floyd. Per notizie e dettagli sui componenti della band consultare il sito internet.

Website

www.clusterone.it

 

Band

Crazy Diamonds

Description

Siamo sei personaggi senza la ricerca d'autore. I Pink Floyd infatti ci hanno molto
ispirato e sono loro i nostri autori. Le nostre influenze musicali si concentrano
soprattutto sul rock anni 70 e sul progressive (eh che parolone!!!) La nostra
soddisfazione nelle cover dei Pink nasce soprattutto rispetto alle suite tipo Echoes o
Dogs. E' stato un processo laborioso tirarle su ma il risultato ci ripaga abbastanza.
La nostra formazione si compone di:
Poeta - batteria
Alessio - basso
Giorgio - chitarra
Alex - tastiere/cori
Fazio - tastiere
Angelo - chitarra/voce

Un saluto a tutti i pinkfloydiani del pianeta!

Website

fazietto@hotmail.com
marinigio@quipo.it

 

Band

Dark Side Up

Description

Dark Side Up e' una Pink Floyd Tribute Band composta da 6 elementi e costituitasi da circa 1 anno a Roma; ha al suo attivo gia' diversi eventi musicali per uno spettacolo di circa 2 ore di musica.

Website

www.darksideup.it

 

 

Band

Dave Academy

Description
A Tribute to David Gilmour, the voice and the guitar of Pink Floyd. 
I Dave Academy offrono uno spettacolo di straordinaria qualità, coinvolgente e raffinato, in grado di suscitare nel pubblico intensissime emozioni. 
La decisione di creare questo progetto deriva dal fatto di voler proporre un tributo non solo ai Pink Floyd ma anche alla loro storica voce e chitarra: David Gilmour. 
Grazie a questa idea, unica e originale nel panorama delle tribute band, è stato possibile organizzare un repertorio che spazia dai classici più amati dei Floyd (Time, Shine on You Crazy Diamond, Comfortably Numb, Echoes, Wish You Were Here...) a brani inconsueti ed emozionanti tratti dagli album solisti dell'artista dagli esordi sino ad oggi (Castellorizon, On an Island, Murder...), con arrangiamenti fedeli ed a lungo preparati che si rifanno a live, album e bootleg del musicista di Cambridge.

I Dave Academy vi stupiranno profondamente per la precisione, la capacità di ricreare il sound e le atmosfere Floydiane e IMPROVVISARE, mantenendo comunque la più assoluta fedeltà e integrità del brano, consapevoli che questa musica richiede di essere assimilata, vissuta e riproposta con i sensi dell'anima, non pallidamente imitata.

 


Componenti:
Marco Bottarini - Lead Guitars & Vocals
Claudio Rubino - Drums, Percussion
Mario Fiorin - Keyboards & Backing Vocals
Luca Sansalone - Bass Guitar & Backing Vocals
Lorenzo Imperiali - Saxophone
Arianna Colombo - Rhythm Guitars & Backing Vocals

Iscrivetevi alla nostra pagina Facebook www.facebook.com/DaveAcademyOfficial per rimanere sempre aggiornati... siamo una sorpresa continua, soprattutto per i più profondi appassionati! Shine on!

 

Website

www.daveacademy.it

Image Dave Academy

 

Band

Division band

Description
La DIVISION BAND nasce a Verona nel 2005 dall’unione di un gruppo di musicisti non professionisti accomunati dalla passione per la musica dei Pink Floyd e con alle spalle un ricco curriculum di esperienze musicali importanti. Alcuni di loro in precedenza avevano dato vita al progetto “Floydiano” in altra formazione musicale migrando in seguito nella attuale con l’inserimento di nuovi talenti musicali e portando con sé l’esperienza acquisita con la partecipazione ad importanti eventi nonché con l’allestimento in proprio di spettacoli in prestigiosi Teatri italiani.

La formazione veronese DIVISION BAND, composta da ben 12 elementi, propone un repertorio di oltre due ore tratto dai più noti successi del gruppo inglese. La particolare cura nel riprodurre le sonorità floydiane, contornata da uno spettacolo scenico di livello altamente professionale, rendono le esibizioni del gruppo uno spettacolo di sicuro gradimento e successo.

Tra le passate esperienze più importanti di alcuni componenti del gruppo, vanno citate le esibizioni musicali in numerosi “grandi tributi” sul territorio nazionale; tra questi il Teatro Romano di Verona e il Teatro Greco di Taormina, ai quali sono convenuti da tutt’Italia numerosi estimatori della musica pinkfloydiana. L'attività del gruppo attualmente prevede la partecipazione ad eventi, spettacoli e concerti in teatri e piazze italiane, oltre a promuovere attività culturali rivolte agli studenti e ai giovani allo scopo di avvicinarli alla musica dei Pink Floyd.

Website

www.divisionband.it

Image
Division Band.it

 

Band

D.N.A.

Description
D.N.A. è una cover band anconetana che mette a disposizione di orecchie esigenti quanto più si avvicina ad una vera esibizione dei Pink Floyd.
Nata sui banchi di scuola trent'anni or sono la band, pur subendo vari cambi di formazione, ha mantenuto intatto il nucleo di musicisti originario che ha saputo infondere anche agli elementi più giovani entrati successivamente a farne parte la passione per un gruppo che è stato un punto fermo nella storia del Rock.

La riproduzione incredibilmente fedele del sound dei Pink Floyd che i D.N.A. riescono ad ottenere nasce innanzitutto da un attento ascolto dei brani e, successivamente, da una sapiente ricerca delle varie sonorità, fase cui lo stesso quartetto inglese dedicava notoriamente grande attenzione.

Il repertorio attinge all’immensa produzione musicale che i Pink Floyd ci hanno regalato in trenta anni di attività; in base alle esigenze particolari di ogni spettacolo può andare dalla psichedelica Echoes (dall'album Meddle del 1971) ad High Hopes (The Division Bell, 1994), da brani di Wish You Were Here del '75 ai classici del mitico The Wall del ‘79 e dello struggente The Final Cut dell'83 passando per l'intera suite di The Dark Side of the Moon, il capolavoro del ‘73.

D.N.A. è una buona occasione per lasciarsi raccontare la magia dei Pink Floyd al di fuori della plastica di un CD per chi, magari per motivi anagrafici, non ha avuto occasione di vedere un loro spettacolo; è un sogno per tutti quelli che sperano che la loro avventura non sia finita.

La formazione è composta da ben 11 elementi: tastiere, basso, due chitarre, voce solista, batteria, percussioni, sax e tre coriste, per una ricchezza di suoni senza la quale far rivivere il Mito sarebbe pura utopia.

Website

www.dnaband.it

Image
DNA
Image
DNA

 

Band

Echoes

Description

Emiliano Giuliano - Voce, Chitarra acustica
Andrea Petitta - Chitarre, Voce
Giovanni Ambrogioni - Chitarre, Voce
Diego Campoli - Tastiere, Programmazione Computer
Maurizio Canto - Basso
Mimmo Messina - Batteria, Percussioni

Gli ECHOES rappresentano ormai una realtà
nell'ambito delle Pink Floyd Tribute Band.
Il gruppo nasce a Roma nel 1996, si compone di sei elementi e ripropone i
brani più significativi dell'ampio repertorio pinkfloydiano spaziando dagli
esordi ( See Emily play, Astronomy Domine ... )fino alle più recenti
composizioni
( Learning to fly, High Hopes ... ).
La meticolosa cura degli arrangiamenti, l'accurata scelta sonora e la fedele
riproduzione degli effetti sonori, fanno degli ECHOES una tra le più
interessanti Tribute Band che dal vivo ricrea quella particolare atmosfera
celata dietro pagine e pagine di musica scritta dagli stessi PINK FLOYD.

Website

http://web.tiscali.it/echoes_tribute/

 

Band

Eclipse

Description
Siamo una band tributo ai Pink Floyd chiamata ECLIPSE, proponiamo una scaletta di circa due ore tratta principalmente dagli album più famosi dei Pink Floyd (Wish You Were Here, The Dark Side Of The Moon, The Wall) senza disdegnare qualche accenno alla versione più recente del gruppo (A Momentary Lapse Of Reason), il tutto servito con un coinvolgente impatto sonoro e con una notevole cura del suono senza però mai intaccare il 'calore' del live e la partecipazione emotiva del pubblico.
Website

www.eclipsetribute.net

Image
Eclipse
Image
Eclipse

 

Band

Embryo

Description

Carlo Poddighe - Chitarra e voce
Gianmarco Martelloni - Basso e voce
Andrea Poddighe - Batteria
Stefano Papetti - Tastiere e voce

Ecco la presentazione scritta:
Il progetto "The Embryo" nasce nel 2001.A differenza della quasi totalità delle cover band Floydiane presenti al
mondo, i The Embryo vantano la rappresentazione più fedele e accorata di
quello che erano i veri Pink Floyd, cioè la storica formazione a quattro
immortalata in dischi storici come "Meddle" o nel leggndario film "Live at
Pompeii".Viene rispettata anche la divisione dei ruoli dei musicisti: Carlo Poddighe
nelle vesti di David Gilmour alla chitarra e voce, Gianmarco Martelloni
nelle veci di Roger Waters al basso e alla voce, Andrea Poddighe nella parte
di Nick Mason alla batteria ed infine Stefano Papetti nel ruolo di Rick
Wright alle tastiere e alla voce.Grande cura viene data anche all'aspetto visivo dello spettacolo, con
proiezione di filmati, immagini e suggestivi giochi di luce durante
l'esecuzione.Il repertorio suonato dal quartetto prevede perciò in scaletta brani tratti
partendo dall'album di debutto "The Piper at the gates of dawn" passando per
"Umma Gumma" e "More" per arrivare fino "Animals".

Website


www.poddighe.com



Band

Emily Secrets

Description

Gli Emily Secrets nascono ufficialmente nel Maggio del 2007....ma le prime note floydiane hanno origini risalenti nel tempo. Infatti è proprio tra i banchi di scuola che Stefano Breda, Jacopo Bolgan e Cristian Perini si avvicinano con molta curiosità ai Pink Floyd.
Probabilmente la scenografia, il suono, gli effetti, lo show, mai visti in altre situazioni, e l'energia del gruppo londinese hanno spinto Stefano, Jacopo e Cristan ha spingersi tra le note eteree e la genialità dei loro testi.
l 2006 è stato un periodo di grande cambiamento e maturazione, grazie anche al discreto successo ottenuto in due manifestazioni locali....i ruoli sono segnati Stefano voce principale, Cristian e Jacopo chitarre.
Il cambiamento decisivo avviene nel 2007...nel Febbraio si unisce al gruppo, Luca Scapin, noto batterista del miranese...Francesco Rosso, nella primavera del 2007, alle tastiere....e nel Maggio 2007, si aggrega Francesco Pietrobon al basso.
Oggi, formalmente divenuti una tribute band, dopo numerosi concerti in pubs e manifestazioni locali, ci proponiamo un obbiettivo superiore...realizzare uno spettacolo dove la musica e l'atmosfera floydiana possano essere condivise con gli spettatori in modo suggestivo e ricco...perchè l'elemento propulsivo e trainante continua ancora ad essere quella magica ed indiscussa passione per la musica dei Pink Floyd..

Website

www.emilysecretsband.net

Image
Emily Secrets


Band

Empty Spaces

Description
Il progetto Empty Spaces nasce a Genova nel lontano 1997 da un gruppo di amici appassionati del sound mitico dei Pink Floyd.

Nel corso dei primi anni gli Empty Spaces cambiano formazione fino a quella attualmente consolidata che vede Andrea Grassi alla voce e chitarre, Andrea La Bruna alle chitarre e cori, Ernesto Montaldo al basso, Mauro D'Andolfo ai sassofoni e cori, Mario Mantero alle tastiere e voce, Stefano Caprilli alla batteria, Francesca Lupino e Venere Arriu ai cori.

Il repertorio si articola su tutta la discografia soffermandosi prevalentemente attorno agli album del decennio '70 - '80.

Website

www.emptyspaces.it

Image
Empty Spaces

 

Band

Euphonia

Description
8 musicisti sul palco, proiezioni su schermo circolare,energia ed impatto.Grazie Maury.
Website

www.euphonia.it

 

Band

Everlime

Description
Gli Everlime sono una "PINK FLOYD tribute band" di sei elementi
formatasi due anni fa tra le province di Arezzo e Perugia.

Le persone che ad ogni spettacolo, attraverso un vasto repertorio in
continua evoluzione, tentano di far rivivere la mitica musica dei Pink
Floyd, sono:

- Riccardo Bigotti : batteria
- Enrico Bonatti : basso
- Francesco Cecconi : voce
- Gianluca Franchi : chitarre
- Andrea Loiero : tastiere
- Roberto Marcellini : chitarra elettrica

Website

www.everlime.com

Image
verlime

 

Band

Floyd Machine

Description

Band forlivese nata nel '99.
7 elementi

Website


www.floydmachine.it


Scopo primario ...
riproduzione fedele, per quanto possibile,
delle loro performance dal vivo.

 

Band

Floydian Sound

Description

I Floydian Sound nascono all'inizio dell'autunno 2008 da un'idea dell'attuale
tecnico e co-batterista del gruppo Nicola Ricco.

Da qui il coinvolgimento, nato prima di tutto da un'amicizia che dura ormai da
anni, di Luciano Fiume, chitarrista del gruppo, Mimmo Castria batterista,
Maurizio Stoppelli al basso, Nicoletta Nolfi cori piano e tastiere, Rocco
Saracino voce, Saverio Orlando chitarra, Donato Fogliano sax, Dina Lopez
tastiere e cori.

Tutti i componenti provengono da esperienze musicali molto diverse, ed è forse
proprio per questo motivo che ognuno di loro ha apportato al gruppo innovazioni
o spunti vintage, consigli su tecniche di improvvisazione, o di arrangiamento,
che hanno solo potuto arricchire in meglio il lavoro di ricerca della
musicalità tipica dei Pink Floyd.

La passione per lo stile unico della band inglese coinvolge tutti i componenti
del gruppo a tal punto da cercare di realizzare uno spettacolo che ricordi non
solo musicalmente ma anche scenograficamente l'impronta dei Pink Floyd.

In particolare i ragazzi della Sonora Service, Gianvito e Rocco Amati, fonici
e tecnici di palco, Antonio Ricco, tecnico luci e Nicola Ricco, fonico di sala,
e Gianluigi Coppola alla programmazione software e video, hanno studiato come
riprodurre uno show dei Pink Floyd.

Website


www.floydiansound.it

Image
Floydian Sound

 

 

Band

Fluido Rosa

Description
I "Fluido Rosa" (ineffabile derivazione da "Pink Floyd") si formano nel 1993. Sono oggi riconosciuti come la cover-band per eccellenza del mitico gruppo inglese. Le loro interpretazioni coprono con eleganza l'intero arco della produzione dei Pink Floyd. In concerto anche
con lo spettacolo multimediale The Wall con 30 persone sul palco, tra musicisti, attori, comparse, videoproiezioni e scenografie.

Website

www.fluidorosa.it



Band

Forget the Sun

Description
Forget the Sun, è un progetto che nasce dal bisogno di confrontarci con la
band che
più ha influenzato il nostro percorso musicale e filosofico. Prende vita nel
2006 in
una sala prove di Terni, mosso dalla voglia di ritrovarci qualche sera tutti
insieme
a suonare quei pezzi che fin da adolescenti hanno accompagnato le nostre
giornate.
Abbiamo sempre cercato di emulare il più possibile il classico "sound"
Floydiano, credendo e sperando sempre che magari un giorno avremmo potuto
calcare un palcoscenico, pur piccolo che fosse.
Nel 2007 finalmente abbiamo avuto la possibilità di suonare in qualche
occasione, ma ci siamo resi conto che c'era ancora qualcosa da sistemare; così
abbiamo migliorato alcune cose tecniche e comprato strumenti aggiuntivi.
Nel 2008 abbiamo partecipato ad una rassegna musicale in un noto auditorium
locale e ad un consueto rock festival ternano riscontrando un discreto
successo.
A maggio 2009 il nostro bassista ci propone di iscriverci a "Unimusic 2009" un
concorso musicale per band universitarie dedicato a gruppi "cover" e "autori" e
quasi per gioco abbiamo accettato, scoprendo poi un mese dopo che ne saremmo
stati i vincitori per la sezione cover appunto.
Il premio recentemente vinto ci ha motivati ulteriormente e ci ha permesso di
suonare presso il palco centrale della festa del PD a Terni riempiendo la
piazza di amanti dei Pink e non.
A settembre 2010 vinciamo a Spoleto un altro concorso: “Reality Opera 2010”
indetto dal Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto che ci impegnerà per la
stagione del 2011.
Attualmente abbiamo suonato in vari locali nei dintorni Ternani e dell'Umbria
riscontrando un forte consenso generale da parte del pubblico e da parte di
alcuni "fedelissimi" stimatori che sono presenti ad ogni nostra esibizione!!!
Il nostro repertorio consta di quasi 3 ore di pura musica Floydiana ed è in
continuo aumento:
The Dark Side Of The Moon (INTERO), più molti brani tratti da "Wish You Were
Here", "The Wall", "Division Bell", "The Final Cut" fino ad arrivare ai
"primi" Pink Floyd.
I FORGET THE SUN SONO:
Riccardo Tappo - Basso
Marco De Sanctis - Batteria
Massimo Colabella - Chitarra
Lorenzo Acciaro - Voce
Marco Caporali - Tastiere


Website

www.myspace.com/noieloro

 

Band

Gambler

Description
Luca Faorlin: chitarra, voce
Marco Barison: basso, voce
Manuel Enzo: tastiere, pianoforte, campionamenti
Stefano Denurchis: batteria, voce
Graziano Agostini: voce solista
Luisa Brusco: voce solista e cori

I Gambler si sono formati ufficialmente nel 1999, da un’ idea di Manuel Enzo e Luca Faorlin, che suonavano assieme già da diversi anni nei Methria. Nel giugno ’98 si unisce al duo Marco Barison, approdato al basso dopo aver militato in gruppi come Madeira e Rail nel ruolo di chitarrista. Di queste due formazioni faceva parte (al basso) anche Stefano Denurchis. Tutti i musicisti avevano sostenuto un’intensa attività live nei locali del Veneto e partecipato a numerose manifestazioni musicali, anche con passaggi radiofonici e televisivi, ottenendo dei buoni riscontri.
I Gambler sono la sintesi delle diverse esperienze musicali dei componenti del gruppo, ed essendo loro stessi fans di uno dei più grandi gruppi rock al mondo, si propongono come Pink Floyd tribute band, con un repertorio di oltre 40 titoli che spazia da “The piper at the gates of down” a “Division bell”, passando per album come “Dark side of the moon”, “Animals” e “The wall”, offrendo al pubblico uno spettacolo ricco di effetti sonori e trovate sceniche. Lo spirito (e la sfida, infatti Gambler significa “giocatore d’azzardo”) della band è di ricreare le atmosfere dei Pink nella “versione” a quattro elementi più voce solista, atmosfere tipiche dei live psichedelici anni settanta.
Sono riconosciuti come tribute band dalla rivista “Heyou”, fanzine floydiana italiana.
Nel 2001 si unisce ai Gambler Graziano Agostini, cantante dalla vasta esperienza live nei locali del nord Italia anche come solista. Nell’ottobre 2001 la band vince la seconda edizione del concorso organizzato dall’associazione musicale “Mediasound” di Venezia nella sezione dedicata alle cover band (oltre 40 gruppi partecipanti). Durante le stagioni estive vengono chiamati per partecipare a numerose manifestazioni all’aperto del nord-est: circa duemila persone hanno assistito al concerto tenuto nell’ambito della festa della birra di Granze (PD) nell’agosto 2002. Nel novembre 2002 sono stati invitati da “Veneziaspettacoli” a chiudere la prima edizione del festival “Coverlandia” (rassegna di tribute band nazionali), esibendosi in un concerto tenutosi al Palasport Taliercio di Mestre assieme agli “Achtung Babies” (cover U2), davanti a oltre 2500 persone. Analogo successo hanno ottenuto nelle edizioni 2003 e 2004 del “Marghera Estate Village”.
Dal dicembre 2003 i Gambler si avvalgono del supporto di una voce femminile per l’esecuzione di “The great gig in the sky” e per i cori. La voce in questione è quella di Luisa Brusco, ex cantante professionista e corista in studi di registrazione.

Website

www.gambler.too.it

 

Band

Hammers

Description
Federica ABRUZZESE Voce solista e Cori
Patrizio CAPUTO Tastiere, programmazione e cori
Giuseppe DE LILLA Basso
Remo DI CARLO Percussioni e cori
Walter FRALLONARDO Batteria
Nicola LARICCHIUTA Chitarre
Giudy LANZILOTTA Cori
Paolo PACE Cori
Nicola PRIMAVERA Chitarre
Vincenzo RAPANA’ Voce, pianoforte, chitarra acustica
Silvio ZUPA Hammond, tastiere
Ascolto i Pink da quando ne
avevo 14, quindi una ventina d'anni passati in loro compagnia. la prima band
l'abbiamo formata nel 1987, quando avevo 16 anni ed il primo pezzo provato
ed eseguito in pubblico è stata Shine on.
dopo anni in cui si è suonato un po' di tutto e cambiato varie formazioni ho
pensato che fosse arrivato il momento di fare qualcosa di "serio"
l'album che più mi ha sconvolto, e continua a sconvolgermi, è The Wall. così
diretto, reale, pieno di emozioni che ti entrano nel profondo dell'anima e
ci restano.
per 5-6 anni ho ascoltato The Wall almeno 2 volte al giorno, tutti i giorni
(lavorando a circa 50 km da dove abito ho la possibilità di ascoltarlo in
auto all'andata ed al ritorno)
l'idea era di riunire le bands quì intorno e fare un concerto tipo Live a
Berlino.

Website

http://digilander.libero.it/wall_tribute/

 

Band

In the Flesh?

Description
La musica dei Pink Floyd Live con l'energia e l'esperienza di
una band di musicisti affiatati. Splendide voci coriste (Paola Zigoi,
Veronica Merri e Elena Pecchioli), una chitarra (Roberto Broggi, anche
voce solista), il basso (Paolo Mangano) e batteria (Max Tota) offrono un
notevole impatto acustico live grazie agli stupendi suoni delle tastiere
di Fabio Zaninelli. La ricerca della fedeltà degli arrangiamenti lascia
comunque spazio ad ogni membro della band di esprimere il proprio
carattere in un concerto studiato nei minimi dettagli.
Per maggiori informazioni e per le date dei concerti visitate il nostro
sito, ciao.
Website

 

www.in-the-flesh.it

 

Band

Lab70

Description


Pino, LAB70
Pino: Chitarre e voce
Alex: Basso, chitarra acustica e voce
Marco: Tastiere e voce
Alla batteria si alternano Fausto e Francesco.
Per particolari concerti:
Valentina: Vocalist
Michele: Sax
La profonda passione per il "suono" e per la riproduzione delle atmosfere
musicali degli anni '70 spingono Pino e Marco alla meticolosa costruzione
della "piramide" PinkFloydiana come unico mezzo, secondo il loro parere, per
sfruttare al meglio le potenzialità dei propri strumenti. Vengono in seguito
affiancati da Alex che ottimizzerà le qualità generali della band.
Grazie Pino

Website

www.lab70.it

 

Band

Nocturna

Description

Il primo nucleo dei nocturna si forma nel giugno 2005 quando
Daniele Sposito, Riccardo Barbiera e Dario Caminita formano un trio
composto da tastiere basso e batteria.
Si comincia da subito a lavorare sui primi pezzi inediti.
Ci si trova spesso ad improvvisare e nel contempo si crea un buon
affiatamento tra gli elementi del gruppo.

In seguito si sente l'esigenza di ampliare l'organico; sia per avere più
varietà negli arrangiamenti,
e sicuramente per rendere il sound più rock!
Fu così che si decise di cercare un chitarrista.
Dopo varie audizioni, si sceglie Giuseppe Carrubba come tale.

Già dalla prima prova, per conoscersi, si comincia a suonare brani dei
Pink Floyd.

Dall'amore per questo grande gruppo degli anni '70 (generazione di cui
si sente molto la mancanza) viene fouri l'idea, caldeggiata da Riccardo,
di organizzare dei concerti-tributo dedicati ai Pink Floyd.

A questo punto vi è la necessità di cercare un elemento come secondo
chitarrista. La scelta cade su Emanuele Carrubba (fratello di Giuseppe).


Occorre scegliere il nome per la band; tra i vari nomi proposti viene
scelto notturna cambiato poi per il più accattivante Nocturna.

Nel primo tributo sono stati eseguiti tutti i pezzi di maggior successo
e in più vi è stata l'esecuzione integrale di "Animals".Successivamente
la scaletta è stata aggiornata per rendere lo spettacolo
sempre più vasto e vario.

Dopo uno dei concerti forse più belli dei Nocturna, Riccardo ed Emanuele
non suonano più nella band a causa di contrasti interni purtroppo non
risolvibili.
Alla batteria subentra Fabio Gambino.

Website

www.nocturna.135.it

Images
Cover Band - Nocturna
Nocturna
Nocturna
Nocturna
Nocturna

 

Band

On the Run

Room-->Forum Pink Floyd Style
Description

La missione degli ON THE RUN è molto semplice:
far rivivere il sound e le atmosfere dei PF con il cuore dei fans e la
cura dei professionisti.

... TOGETHER WE STAND DIVIDED WE FALL
Grazie Marco.

Website

www.ontherun.it

 

Band

Pink Floyd tribute a Camerano (AN)

Description

Stefano Fioretti, chitarra
Francesco Velieri, chitarra, voce
Alessandro Orlandini, chiatarra, voce
Paolo Berluti, tastiere ed organo
Luca Brunetti, chitarra
Laura Agostinelli, voce, coro
Francesca Cingolani, coro
Silvia Cotani, coro
Danilo Orlandini, tastiere
Gabriele Ripanti, chitarra
Claudio Bargoni, chitarra
Valentina Marincioni, voce
Emanuele Giaccaglia, chitarra, organizzatore
Diego Vitaioli, batteria, organizzatore
Simone Giorgini, basso, voce, organizzatore
Mi chiamo Emanuele ho 23 anni, impiegato tecnico, motociclista, chitarrista.


Vivo a Camerano 6500 anime, (AN),
Nell'inizio del 2002 la mia vita è stata condizionata da quella stravolgente
ondata di stile che satura la storia dei Pink Floyd.
E' comunque una passione, ovvero qualcosa che si ama pensarla, eseguirla,
proporla e farla conoscere.Ora quella passione è diventata vitale, morbosa, infinita.Strimpellando qua e là con degli amici decidiamo di organizzare qualcosa di
grosso.Non ti dico quanto impegno, fatica e stress abbiamo usato per questo
progetto...Insomma, un concerto nella piazza centrale del nostro paese, senza il
consenso degli abitanti, ovvero "abbiamo fatto molto rumore!!"Comunque,tra conoscenti e amici di conoscenti, siamo arrivati in 15, in tre gruppi,
che si esibirono uno per volta, toccando tre cronologie della storia dei
pink.Per esempio siamo partiti con Astronomy domine, poi il Dark e in fine The
Wall, passando ovviamente per Shine on...Ci piacciono i classici dei Pink Floyd, straordinaria comunque l'esibisione
del primo gruppo che ha eseguito Careful with that axe eugene e Echoes.
Ora queste persone che hanno partecipato all'evento sono tutte sparpagliate
in giro, ho cercato già 2 volte di riassemblare il tutto per un nuovo
spettacolo ma non ce l'ho fatta.

Website

manugiac@libero.it

Image
Pink Floyd tribute a Camerano (AN)
Image
Pink Floyd tribute a Camerano (AN)

 

Band

Pink Freud

Description

I Pink Freud nascono a Roma dall'incontro di due musicisti,
Massimiliano Rubbini (tastiere e voce) e Fabio Cupidi (basso e voce), che insieme ad
altri elementi si cimentano dapprima in cover generiche, per poi orientarsi allo
specifico dei Pink Floyd.
La band subisce varie trasformazioni nel corso degli anni, fino
all'ingresso di Giacomo Valenza, chitarrista cantante dallo stile e dalla voce molto
"Gilmouriana".
Dal suo ingresso la svolta, col progressivo innesto di Giuseppe Vita alla
batteria, e di Lorenzo Perracino al sax e alla voce, che danno un'impronta decisamente
personale al gruppo. L'entusiasmo e la dedizione nella cura dei dettagli, delle sonorità
e delle atmosfere caratterizzano i Pink Freud, che in tutte le loro esibizioni tendono ad
un unico scopo: quello di ricreare in chi ascolta quelle emozioni e quelle sensazioni che
davano gli originali, unici, mitici Pink Floyd.

Website

www.pinkfreudcover.altervista.org

Image
Pink Freud

 

 

BAND

PINK STYLE

DESCRIPTION

 

La band nasce nel 2015 da un connubio tra vari musicisti dell'interland catanese.
La meticolosa cura degli arrangiamenti, l'accurata scelta sonora e la fedele riproduzione degli effetti sonori, fanno dei "Pink Style" una tra le più interessanti tribute band che dal vivo ricrea quella particolare atmosfera celata dietro pagine e pagine di musica
scritta dagli stessi PINK FLOYD.
I PINK STYLE propongono una scaletta di circa due ore tratta principalmente dagli album più famosi dei pf, il tutto servito con un coinvolgente impatto sonoro e con una notevole cura del suono senza però mai intaccare il calore del live e la
partecipazione emotiva del pubblico.


WEBSITE www.facebook.com/pinkstylect/

 

 

Band

Pig Floyd

Description
Stunning UK-London based tribute, see their website,for sound and video clips, news, gallery, tour info and all other official information
Website

http://www.myspace.com/pigfloyd

Image
Pig Floyd

 

Band

Pink Division

Description
Pink Floyd tribute band from Norway
Website

www.pink-division.com

 

Band

Pink Over

Description
Band Tributo ai Pink Floyd, specializzati nell'esecuzione del repertorio
classico della band inglese, in particolare gli album dal 1967 al 1979, compresa
l'esecuzione intera di Dark Side of The Moon e Live At Pompeii
Website
Image

Pink Over

 

Band

Pinknoise

Description
PinkNoise is een Pink Floyd-coverband, bestaande uit 6 personen. Harmjan Olthof (gitaar) en Sander Hoppe (bas) zijn twee van de grondleggers van de band die, zo’n 8 jaar geleden, samen met de huidige bandleden Rob Pouwels (toetsen en samples), Fraukje Thijssen (toetsen en zang) en Joost Rietbergen (gitaar), zijn begonnen met de voorbereidingen van de rockopera ‘The Wall’. In de loop van het project is de band uitgegroeid tot een 11-koppige formatie.

En nu?

Na enkele opvoeringen van deze show, o.a. in concertgebouw de Vereeniging te Nijmegen, is er eind 2004 een nieuwe weg ingeslagen. Samen met de nieuwe drummer Jean van Bernebeek werd gestart met het instuderen van het meesterlijke Pink Floyd album ‘Animals’. In de loop der jaren is grote verzameling aan instrumenten opgebouwd, zo wordt er onder andere gebruik gemaakt van een heuse voicebox, een hammond orgel met leslie-speakerkast, een vocoder en vele andere special effects. Daarnaast wordt het kenmerkende gitaargeluid van David Gilmour zo goed mogelijk nagebootst doordat de gebruikte gitaar en versterker nagenoeg identiek zijn.

Alles bij elkaar gezien is er een grote kans dat de muziek bezit van je neemt en je niet meer loslaat tot de laatste toon uitgestorven is.

Website

www.pinknoise.nl

Image
Pinknoise

 

Band

Pink Voyd

Description


Pink Voyd: New England's Ultimate Pink Floyd Trip, featuring live
music, lights, lasers, and atmospherics that make for an unforgettable
event! See photos, movies, equipment, bios, setlists, and tour dates at our
website.

Website



http://PinkVoyd.com/


Image
Pink Voyd
Image
Pink Voyd

 

Band

Prisma

Description

"È il 2004 quando Davide Caroselli (chitarra/voce) ed Andrea Faruolo (tastiere/sintetizzatore) decidono di lasciare alle loro spalle gli iniziali progetti intrapresi con band Rock e Blues per dedicare anima e corpo alla creazione dei “Prisma” band tributo ai Pink Floyd. Fin da subito al progetto si unisce Alessandro Luccioli (batteria/percussioni) già negli "NGC" (band di ispirazione Jazz Fusion). Dopo numerose ricerche e cambi di formazione vediamo finalmente approdare nella band Andrea Sabatino (basso) e Andrea Di Pasqua (chitarra ritmica). Nonostante quest'ultimo lasci successivamente il gruppo a causa di divergenze musicali, i Prisma sono ormai un gruppo omogeneo e ben definito nei suoi componenti principali. Nel 2006 si aggiungono all'organico Giulia Fattorini e Giulia Faraoni (cori) che ben presto lascia la band. A coadiuvare attualmente la voce di Giulia Fattorini è Sara Corbò che nel 2007 entra nel gruppo determinandone così l'attuale formazione.
Durante gli anni i Prisma hanno tenuto diversi live in locali e manifestazioni soprattutto nella zona Testaccio e Torrino di Roma esibendosi inoltre per la prima volta per l'"EpiKronos Eventi" in occasione del “Torrino Festival” tenutosi nel dicembre 2007. Da sempre il gruppo è all'estenuante ricerca della perfezione nell'emulare i suoni psichedelici di Waters e compagni in ogni loro minimo dettaglio. I singoli componenti prediligono e propongono live i pezzi più vecchi ed introspettivi dei Pink Floyd, cercando in ogni concerto di creare quell'atmosfera che li portò negli anni 70 ad essere la band che ancora oggi ricordano e ricordiamo con immensa stima ed ammirazione."

I Prisma sono:

Davide Caroselli - Chitarra/Voce
Andrea Faruolo - Tastiere/Sinth/Programmazione/Voce
Giulia Fatt orini - Cori
Sara Corbò - Cori
Alessandro Luccioli - Batteria
Andrea Sabatino - Basso

Website

http://theprisma.spaces.live.com
-
http://www.myspace.com/theprisma

Image
Prisma

 

Band

Psychedelic Breakfast

Room-->Forum Pink Floyd Style
Description

E' vero, a noi piacciono i Pink Floyd.
Ci piace suonare la loro musica, entrare in quell'atmosfera un po' magica che contraddistingue il sound psichedelico delle loro prime produzioni, il blues "represso" e così "british" della produzione mediana, il suono ruvido e angosciato di "Animals" e "the Wall".
Noi non siamo una vera "tribute band", perché non abbiamo la pretesa di "clonarli", ma è indubbio che gli arrangiamenti, i suoni, le "frasi" storiche sono così perfette che sarebbe assurdo improvvisare una rivisitazione personale che senza dubbio sarebbe di scarso valore. Certo, lo spazio di libertà c'è e noi cerchiamo di usarlo senza rompere quel delicato equilibrio che è una composizione dei Pink Floyd.
Abbiamo iniziato a provare il repertorio circa un paio di anni fa...

Website

www.gardenwall.it/pbindex.html

 

Band

Psychedelic Breakfast

Description

La band palermitana Psychedelic Breakfast propone uno spettacolare tributo ai Pink Floyd che riproduce fedelmente le sonorità anni '70 che caratterizzavano le produzioni musicali dell'epoca, spingendosi anche oltre, fino alle più moderne sonorità pinkfloydiane del periodo post-Waters (anni '80 e '90).

Website

www.pinkfloydtribute.135.it

Istantanea
Psychedelic Breakfast

 

Band

Potsdamerplatz

Description
La Potsdamer Platz di Berlino trae il proprio nome dalla città di Potsdam, capoluogo della regione di Brandeburgo situata ad una trentina di chilometri dalla capitale, e rappresenta uno snodo cruciale per il traffico cittadino. Essa fu fino al 1940 una della piazze più vive d’Europa. Dopo i terribili bombardamenti da parte degli alleati nel corso della seconda Guerra mondiale, la Potsdamer Platz si presentava come un unico, vasto cumulo di macerie. Essa fu muto testimone di alcuni tra i più tragici avvenimenti del dopo guerra, non ultimo, nel 1961, l’erezione del muro che per i 30 anni successivi avrebbe separato la piazza stessa oltre che i sogni e gli affetti degli abitanti della città.
Potsdamer Platz quindi come simbolo di un periodo, simbolo di una separazione netta, di una ideologia e di una frattura dolorosa dettata dalla presenza imponente del muro.
Potsdamer Platz però, dopo la caduta dell’impero comunista, anche simbolo del riscatto, simbolo della riunificazione tedesca, simbolo di pace.
Fu per questo motivo che Roger Waters, sabato 21 luglio 1990, decise di celebrare la caduta del muro di Berlino proprio in questa piazza mettendo in scena una grandiosa rappresentazione dell’album “The Wall”, proprio qui dove il muro per eccellenza sorgeva e scorreva. “The Wall”, opera più ardita, il concept album più ambizioso del genio lirico e musicale dei Pink Floyd. Roger Waters, colui che dopo il tramonto di Syd Barrett, ha portato avanti, sviluppandolo, quel modo particolare di fare musica proprio dei Pink Floyd al quale ha regalato un’impronta intimamente autobiografica capace a tratti di toccare il cuore.
Potsdamer Platz quindi nasce come un tributo ai Pink Floyd ed al loro leader. Unisce in sé l’idea del muro, the Wall, a quella di Roger Waters che tanta della musica dei Pink Floyd ha scritto. A lui il nostro ringraziamento e la nostra ammirazione.
Questa l’origine del nome dei Potsdamer Platz Pink Floyd Tribute Band.
Quanto all’idea di dar vita ad una band ispirata alla musica dei Pink Floyd, essa risale agli anni ’70 credo, quando alcuni dei componenti del nostro gruppo cominciavano ad ascoltare, o meglio, a sentire musica in casa.
Personalmente i Pink Floyd sono stati la colonna sonora della mia infanzia, hanno influenzato il mio gusto musicale, hanno impressionato la mia immaginazione di bambino
con quei suoni trasognati e rumori fuori campo, dal bimbo che piange all’aereo che si schianta fino all’elicottero di The Wall.
Pink Floyd quindi come qualcosa per cui valesse la pena acquistare una chitarra Fender piuttosto che un organo Hammond. Qualcosa che ha spinto ognuno di noi ad ascoltare e riascoltare la loro musica. Fino al desiderio covato privatamente da ognuno di noi di incontrare qualcuno con cui condividere tutto questo e forse addirittura con cui suonare proprio la musica di questo gruppo, uno dei più longevi e prolifici della scena musicale.
Desideri covati privatamente, come detto, fino a quando una domenica pomeriggio Massimo il chitarrista ebbe l’idea di mettere un annuncio, un piccolo messaggio nella bottiglia, nella speranza che qualcuno ricevesse il suo SOS. Il messaggio stampato su uno sfondo che riproduceva il muro dell’album The Wall recitava: Cerco amici per suonare Pink Floyd, Dire Straits, Eric Clapton e Santana.


Da qui partì tutto. Il primo a rispondere all’appello è stato Giovanni (chitarra) solo una settimana dopo. Dopo un primo iniziale e fallito tentativo di dar vita ad un nostro gruppo, i Potsdamer Platz si sono coagulati all’inizio del 2004 intorno alla figura di Riccard
(tastiere) con l’arrivo di Alessandro (basso), Michele (batteria) e Marco (voce) oltre ad alcune altre sporadiche apparizioni di altri componenti.
Nel corso dalla fine del 2004 ci siamo esibiti in circa una decina di locali ed un teatro, proponendo una serie di pezzi dai piú importanti album dei Pink Floyd dai primi periodi a Pulse.
Nostra caratteristica peculiare è la strumentazione che non ha nulla da invidiare a gruppi professionisti, cinque tastiere e campionatori, tre Pc sul palco per gli effetti, le proiezioni sul cerchio e la registrazione del concerto, sei chitarre due mixer di cui uno digitale. Il suono che esce è assolutamente fedele all’originale e fino ad ora, i commenti di chi ci ha ascoltato sono stati solo positivi.


Website

Per contatti:
Riccardo Pietroni 3482605762

Image
Potsdamerplatz

 

Band

Psychedelicate

Description
Nel Marzo del 2000 nascono i Madame Diamond un gruppo che, unito e
spinto da una comune passione per i Pink Floyd, cerca di riprodurre
alcuni brani tratti dal repertorio del leggendario gruppo inglese. La
band inizialmente è composta da basso, batteria e due chitarre, ma da
subito, visti i numerosi consensi riscossi, si sente la necessità di
introdurre anche le tastiere, essenziali per riprodurre al meglio lo
stile unico dei mitici Floyd. Con l?arrivo della tastierista, il
desiderio di completo rinnovamento si rispecchia anche nel cambio del
nome del gruppo, che diventa Psychedelicate.

La nuova formazione piace ancora di più al pubblico, in particolare per
l?atmosfera che è capace di creare durante i suoi live, grazie ad un
sound sempre più curato e fedele all?originale. Con l'arrivo del nuovo
bassista e grazie alla sua dimestichezza nell' uso di software avanzati,
la band inizia ad utilizzare anche campionamenti, con i quali riesce a
riprodurre, per esempio, il famoso tintinnio dei soldi di Money,
l?incessante ticchettio degli orologi che aprono Time e l?ansioso battito
del cuore che caratterizza ?The Dark Side of the Moon?. Caratteristica
significativa degli Psychedelicate è sicuramente l?attenta e minuziosa
ricerca dei suoni che si evolvono sempre più, per avvicinarsi in maniera
convincente a quelli che caratterizzano la musica dei Pink Floyd.

Gli Psychedelicate hanno partecipato a vari concorsi tra cui il Rock
Contest a Pove del Grappa, dove si sono classificati primi tra le cover
bands, e alla IV e V Rassegna dei Gruppi Emergenti al Lido di Venezia,
ottenendo nel 2003 il premio "Blue Moon". Inoltre, hanno tenuto numerose
date in tutto il Veneto e in Trentino Alto Adige, tra le più
significative: Lido di Jesolo (Piazza Nember), Lido di Venezia (Blue
Moon), Cuba Libre (Bassano del Grappa), Ottocento (Bassano del Grappa),
Vinile (Bassano del Grappa) e Teatro Auditorium (Borgo Valsugana).

La band ha sempre suonato come cover dei Pink Floyd, riproponendo
sonorità e immagini dello storico gruppo, riuscendo inoltre ad eseguire
per intero il celeberrimo album ?The Dark Side of the Moon?, "Animals",
gran parte di ?The Wall?, ?Wish You Were Here? e "Atom Heart Mother",
riproponendo inoltre altri numerosi brani tratti dalla discografia dei
Floyd a partire dalla psichedelica "Astronomy Domine" fino alla più
recente "Coming Back to Life".

Website

www.psychedelicate.it

 

Band

Pulse Project

Description

An interstellar Pink Floyd Tribute.
Pulse story:

I Pulse Project nascono da un gruppo di amici nell'anno 2000, a partire dall'ambizioso progetto di ripercorrere le tappe dei Pink Floyd e di cimentarsi con l'impresa di riprodurre il più fedelmente possibile la vasta gamma di suoni e... emozioni che il nostro gruppo preferito ci ha saputo regalare negli anni.

Lo stile dei Pulse, fin dall'inizio, è stato "o si fa bene o niente". Per quanto le sonorità floydiane siano storiche ed irripetibili, abbiamo passato ore e ore tra computers ed multieffetti per affinare i suoni e le atmosfere, cercando di essere noi stessi il primo pubblico da convincere. Infatti sappiamo bene come sono i fan dei Pink Floyd, essendolo noi per primi: appassionati ed esigenti!

Con il tempo abbiamo costruito lo spettacolo, pezzo dopo pezzo, sperimentando di volta in volta nuovi strumenti e nuove tecniche. Questo lavoro ci ha portato a conoscere ancora più nel profondo (se possibile..!) le tracce consumate dei nostri cd e vinili, restando spesso meravigliati dagli incredibili trucchi che i nostri Pink si inventavano con pochi mezzi per poter stupire e trasportare il loro pubblico in nuove esperienze.

La formazione è sempre stata questa, a parte il cambio di voce di un paio di anni fa: siamo oramai compatti e affiatati, e orgogliosi di mostrarti il nostro lavoro! Speriamo di incontrarci presto a uno dei nostri concerti! Se ti piacerà ci berremo una bella birra insieme, altrimenti ascolteremo con attenzione le tue critiche e i tuoi suggerimenti ...sempre davanti a una birra, naturalmente!!

Adriano, Cesare, Gabriel, Paolo, Luca

Grazie Cesare Tescari.

Website

www.pulseproject.it

Image
Pulse Project
Image
Pulse Project

 

Band

OHM
Italian Pink Floyd

Description

Descrizione: La band nasce verso la fine del 1997, ma si
consolida, dopo notevoli cambiamenti nel suo interno e una
migliore ricercatezza del suono globale, grazie allo stile
musicale dei componenti. Il suo fondatore, Francesco, decide
di proiettarsi in questo suo sogno condizionato e stimolato
dall'entusiasmo dei tanti estimatori e appassionati dei
Floyd che lo spingono a tuffarsi in questa avventura; uno su
tutti Nino Gatti (esperto e collezionista floydiano). Gli
OHM sono riconosciuti come una tra le migliori cover band
d'Italia, musicalmente e scenograficamente, cercando di
emulare, con le dovute proporzioni, il suggestivo mondo dei
Pink Floyd. Il repertorio è composto da brani che si
rifanno ai live e agli album di maggior successo della
mitica band Inglese. La formazione è composta da:

Francesco Carrieri - Chitarre e Voce
Italo Morelli - Voce, Tastiere e Chitarra
Ivano Corvaglia - Basso
Gian Piero Tripaldi - Batteria

Website

www.ohmpinkfloyd.it

 

OHM

 

Band

Out There

Description

Gli Out There nascono nel 2004. Il gruppo è composto, come quello originale, da quattro elementi, ognuno dei quali ricopre il ruolo del proprio corrispettivo. Uniti da una comune passione per la band che ha segnato la storia del rock, gli Out There sono particolarmente attenti ad una riproposizione dei brani fedele all' originale.

Lo spettacolo proposto copre l'intero arco della discografia floydiana percorrendo le varie tappe di trasformazione del gruppo: dagli esordi con Syd Barrett passando per le atmosfere del live di Pompei, la "caduta del muro" di Roger Waters ed arriva fino alle ultime produzioni musicali del trio Gilmour-Wright-Mason.

Gli Out There si avvalgono della collaborazione di guest come sax e voce femminile ed una troupe tra cui un fonico ed un tecnico video grazie al quale ripropongono quegli inserti di effettistica che hanno regalato alla storia questa mitica band.

Website

www.out-there.it

Image

Cover Pink Floyd - Out There

 

Band

Rabbit Run

Description

Corre il coniglio, corre! Con tanto di punto esclamativo.
Corre e va, oltrepassando gli inevitabili muri delle difficoltà legate agli inizi.
Corre e va, con un entusiasmo così elevato da raggiungere la luna, ovviamente nel suo lato oscuro!
Corre e va, fino a ritornare e piantare le sue zampe bene a terra: il coniglio vuole essere qui, lì dove tu stai leggendo, ovunque trovi orecchie pronte ad ascoltare musica…speciale.


Il coniglio ha un nome e il suo nome è Rabbit Run!
Rabbit Run! nasce al crocevia delle tante strade a quattro corsie, dei tanti pentagrammi, che hanno raggiunto i mondi dell’hard-rock, del cross-over, del pop, del folk, della classica e che come per incanto si sono ritrovate lì, in quell’oasi di sperimentazione ricerca e ispirazione chiamata Pink Floyd.


L’amore per la musica di Gilmour, Waters, Mason e Wright, con il doveroso ricordo a Syd Barrett, è il punto sia di partenza che di arrivo dei RabbitRun! Quello che sta in mezzo è l’ostinato bisogno di raccontare questa bella storia chiamata Pink Floyd. Raccontarla a chi la sa già e, in questo caso, sarà bello ricordarla assieme; raccontarla a chi ancora non la conosce, con la viva speranza che, seguendo questo coniglio corridore, si arrivi alla fonte di quella corsa, ai Pink Floyd.

Nella storia dei componenti dei RabbitRun! ci sono state collaborazioni con case discografiche, anche multinazionali, partecipazioni al Festival di Sanremo, tournée con nomi importanti della musica italiana; ora davanti a loro ci sono i tanti palchi sui quali poter continuare a gridare…«Run, Rabbit Run!»

Website

www.rabbitrun.it

Clicca Qui!!!

Image
Rabbit Run
Image
Rabbit Run

 

Band

Seamus

Description

La nascita dei Seamus avviene nell?inverno del 2002, negli uffici della DeAgostini (nota casa editrice), grazie a due amici e colleghi, Erminio Peroni (presidente dell'InterCral DeAgostini) ed Angelo Picaro musicista del novarese (ed ex fotografo per DeAgostini), uniti dalla passione per la musica e l'ammirazione per i Pink Floyd.
La collaborazione già consolidata in anni di organizzazione e di intrattenimento musicale per le conventions e le cene aziendali, porta i due ad un progetto più ambizioso e duraturo, formare una band che possa suonare interamente la musica del grande gruppo inglese in teatri e piazze d'Italia.
Angelo Picaro si occupa quindi, dell'aspetto musicale cercando musicisti idonei al progetto ed Erminio Peroni gestisce l'aspetto economico ed organizzativo per promuovere la band.
Dopo mesi di prove, conclusi con la presentazione del gruppo in un discoteca del novarese, apre il sipario, nell'autunno del 2004, del primo concerto dei Seamus, al Teatro Coccia di Novara, ottenendo il tutto esaurito e ricevendo ampi consensi di critica e pubblico.
Seguono altri importanti traguardi raggiunti dai Seamus, grazie alla collaborazione di molte persone, come l'esibizione in Piazza Martiri, sul palco dell'estate novarese e la realizzazione della suite Atom Heart Mother dei Pink Floyd, con orchestra e coro lirico, nell' autunno del 2005.
I Seamus, avendo consolidato il proprio spettacolo, con scenografie, videoproiezioni ed effetti luce per palchi di grandi dimensioni, non prevedono esibizioni in locali di piccola o media grandezza.
Band:
Alessandro Baroli voce
Marco Brambilla voce, chitarra acustica
Stefania Calabrò coro
Lia Invernizzi - coro
Annamaria Paparo coro
Cesare Chiavazza chitarra
Mimmo Perrone chitarra
Maurizio La Sala tastiere, voce
Davide Picaro pianoforte, tastiere
Angelo Picaro basso
Bramino Martelli batteria
Ezio Ottone sax

Website

www.seamusband.it

 

Band

Sona Et Labora

Description

I SONA ET LABORA sono un gruppo nato nel 1999. Luca Lombardi e Massimiliano Guidicelli, rispettivamente voce - basso, e tastiere ex oomponenti della band ars nova decisero nel 2009 di creare una cover band Pink Floyd e iniziare a lavorare al progetto THE WALL. La formazioe attuale risale agli inizi di quest’anno. Ma seppur in breve tempo il gruppo è riuscito a presentare due concerti nella loro città (Pistoia), il 29 Aprile e il 1 Luglio di quest’anno, all’interno del PISTOIA FESTIVAL, una programmazione del comune di Pistoia contemporanea al Blues Festival.
L’album the Wall viene presentato con video realizzati dal prof. Gabriele Losso, il quale ha creato ccenografie originali.


La band è composta da:
Luca Lomabradi, basso e voce
Massimiliano Guidicellli, pianoforte e tastiere,
Andrea Bracciali voce
Fabio del Vigna batteria e percussioni
Lorenzo Righi chitarra
IacopoVerdi chitarra
Angela Pacini coro
Francesco Monari coro e voce
Roberta Toma coro

Website

Sonaetlabora.it

 

 

Band

Ummagumma

Description

Ummagumma e' band floydiana costituitasi nel 2009 a Roma e formata da
quattro elementi come la formazione originale del gruppo inglese. La
formazione a quattro, in cui figurano elementi anche professionisti, ha
comportato arrangiamenti e tecnica musicale aderenti alle realizzazioni
live dei mitici Pink Floyd, con particolare riferimento ai brani del
primo periodo e sconfinanti solo sino a The Wall; unica concessione ad
un altro elemento è per il sax necessario all'esecuzione dei brani di
The dark side of the moon. Tra le poche in Italia ad avere intrapeso
questo particolare progetto musicale, la band Ummagumma, a nemmeno un
mese dalla sua costituzione avvenuta nel mese di giugno 2009, ha già al
suo attivo un concerto tenutosi il 27 dello stesso mese al locale
"acquofono club" di Fiumicino (Roma) e altri ne ha in preparazione.
L'idea musicale di replicare la formazione originaria e di evitare la
creazione di mega gruppi con anche oltre dieci elementi, piace
particolarmente stante la grande richiesta di partecipazione ai provini
ed incuriosisce il pubblico, anche per il richiamo del nome ad un album
che è divenuto famoso nella storia del Rock come creazione di "musica
liquida". I componenti, di cui si omette il cognome in quanto è la
musica prodotta in gruppo che conta, sono: Andrea, basso e voce;
Davide, batteria; Massimiliano, chitarre; Giovanni Hammond e tastiere
sintetizzatori.

Website

www.darksideup.it

 

 

Band

Slm 442

Room-->Forum Pink Floyd Style
Description

Il gruppo nasce circa dieci anni fa a Staffolo
"colle del Verdicchio" (provincia di Ancona).
La nostra "missione" è di portare sul palco non un concerto di cover di brani dei Pink Floyd ma uno spettacolo: Quello che ci hanno regalato non è solo musica!
SLM 442 è composto da dieci musicisti dai 25 ai 50 anni che cercano di trasmettere le emozioni che provano.
Lo spettacolo,rigorosamente dal vivo,ripercorre per circa due ore e mezzo un viaggio fatto già dai Pink Floyd e
quello che vogliamo è vedervi a bordo con noi.

Website

silvio.lorenzetti@tin.it

Image

 

Band

Sound Project

Description

Siamo un gruppo di Rimini che da due anni portano avanti un progetto di tribute banda dedicata ai mitici PINK FLOYD.
Siamo molto attenti ai suoni originali ed agli arrangiamenti.

Website

www.myspace.com/soundprojectitaly

 

Band

Spontaneous Underground

Description

Edoardo Borghini (Chitarra e Voce)
Alessandro Lessi (Basso e Voce)
Andrea Pivanti (Tastiera e Voce)
Maurizio Meucci (Tastiera)
Giancarlo Moretti (Batteria)
Massimo Puccini (Sassofono)

Website

Edoardo - edocomes@yahoo.it

Image
Spontaneous Underground
Image
Spontaneous Underground
Image
Spontaneous Underground
Image
Spontaneous Underground

 

Band

Syd Floyd

Description

GIl progetto Syd Floyd nasce alla fine del 2000 da 4 ragazzi di Roma che ripropongono i brani della celebrata band inglese ripercorrendone la storia musicale fin dalle lontane origini barrettiane. Nei loro spettacoli sono presenti le piu' famose hits del periodo di Syd Barrett come See Emily Play, Astronomy Domine o Arnold Layne; brani meno famosi della discografia floydiana come Point me at the sky o Corporal Clegg; le grandi suites come Atom heart mother o Echoes; i grandi classici della discografia dei Pink Floyd, come Time, Wish you were here, Shine on you crazy diamond, Comfortably numb etc. etc.. Dalla primavera del 2003, i Syd Floyd hanno aumentato l’organico della band inserendo due cantanti femminili a supportare vocalmente l’esecuzione dei brani musicali. Ognuno dei componenti della band impersona, musicalmente, il proprio corrispettivo nei Pink Floyd: il bassista, ad esempio, canta solo le parti vocali di Roger Waters, così come il chitarrista solo quelle di Syd Barrett e di Dave Gilmour. Le parti strumentali, frutto non solo di ascolto appassionato del materiale discografico floydiano ma anche di studio compiuto attraverso l'ausilio di partiture musicali e filmati d'epoca, vengono riproposte seguendo il più possibile un criterio filologico. I Syd Floyd hanno all’attivo numerose serate fatte in importanti manifestazioni musicali e locali italiani dove propongono, a seconda delle situazioni, differenti spettacoli della carriera floydiana. Tra le loro esibizioni, ricordiamo le performances di The Wall o l’esecuzione integrale di Dark side of the moon (in occasione del trentennale dall’uscita del disco) o l’esecuzione di un ‘set’ di canzoni tutte di Barrett. Il tutto corredato da una serie di costumi di scena disegnati e realizzati appositamente per l’occasione dalla Costumi d’Arte (una delle più importanti sartorie cinematografiche e teatrali di fama mondiale), da effetti speciali e perfino da fuochi d’artificio.

Marco Tribuzio: voce, chitarre
Manfredi Roberti: voce, basso
Maurizio Roca: batteria, cori
Fabio D'Andrea: tastiere, programmazione

Website

www.sydfloyd.it

 

Band

TheFloydians

Description

Di recentissima costituzione (2006) la band barese è in continua evoluzione, sia per quanto riguarda la ricerca delle migliori sonorità dei mitici Pink, sia per l'inserimento di nuovi appassionati nell'organico.
Il nostro gruppo, nasce dall’esigenza di ogni singolo componente di cimentarsi in una nuova avventura, alla ricerca di una espressione musicale comune ed originale che non si fermi alla musica fine a se stessa, ma si pone l’obiettivo di stimolare gli occhi e l'anima degli spettatori attraverso anche attraverso luci, colori, immagini, rumori e suoni.
Proprio da questa ricerca e dalla passione per i mitici Pink Floyd, abbiamo sviluppato e messo a punto lo show “EYES AND SOUL”, che vuol essere un tributo per un genere musicale che ha appassionato ed appassiona ancora diverse generazioni di cultori dell’arte della musica.
La band è composta da:

FABIO PETRAGALLO - Tastiere ed Effetti
LUIGI GENTILE - Basso

MICHELE CUOMO - Chitarra

SALVATORE ANDRIANI - Chitarra Solista

DARIO SCIANCALEPORE - Batteria

EMANUELE VIRGINTINO - Voce

MAURO DE BARI - Sax

Website

www.thefloydians.altervista.org

Image
TheFloydians
Image
TheFloydians

 

Band

The Surrogate Band

Description

North America's Most Authentic renditions of the timeless lusic of
Pink Floyd. From The Piper at the Gates of Dawn to The Division Bell, The
Surrogate Band is the next best thing to Pink Floyd itself!

Website

www.thesurrogateband.com

 

Band

Think Floyd

Description

I Think Floyd sono un gruppo di amici della zona di Padova uniti
dalla passione per i mitici Pink.
Insieme da giugno 2004 (man mano si sono aggiunti sax e alcune vocalists) si
spazia da brani tratti da album dei fine anni '60 fino agli anni '90 (cioè
sia i vecchi che i nuovi Floyd); la durata Concerto va dalle due alle tre
ore comprendendo un ampio repertorio. L'obiettivo è creare quella situazione
musicale che, riprendendo le note, i suoni, le luci e le atmosfere di questi
fantastici pezzi senza età, arrivi ad unire in simbiosi chi suona e chi
ascolta.

Website

www.thinkfloyd.it

 

Band

The gates of dawn

Description

Luca Nardi - voce
Tommaso Bonnin - chitarra, voce, cori
Davide Candia - Batteria, percussioni
Enzo Iavarone - Basso
Max Conte - chitarra
Paolo Canova - tastiere, sinth, organo, sound fx
Vittoria Carnà - voce, cori

Accomunati dalla passione per la musica dei Floyd, dopo anni di "rimescolamento" degli elementi, sono riusciti a portare sulle scene tutti gli lp The dark side of the moon, Tha wall, Wish you were here, nonchè alcune perle tratte dalla celebre esibizione in quel di Pompei (che, insieme alle esibizioni del Division Bell Tour, sono considerate un po' il nostro punto di riferimento). Un repertorio in continua evoluzione in modo da non scontentare tutte le tipologie di fans, dagli amanti della psichedelia di Syd Barret, alla iù recente svolta impressa da Gilmour.
Qualora fosse tecnicamente possibile l'esibizioni possono anche essere accompagnate da filmati.
Gli apprezzamenti fin qui ricevuti durante l'esibizioni in molti locali dell'interland torinese ci hanno confermato che i nostri sforzi e le nostre passioni, nonchè la continua ricerca del suono e della precisione riescono sicuramente a trasmettere a chi ci ascolta le sensazioni derivanti dalle atmosfere magicamente create dal quartetto dei nostri "Zii" preferiti!!

Website

tom.simo@alice.it

Image
The gates of dawn
Image
The gates of dawn

 

Band

The Machine Live

Description
PO Box 1046, Nyack, NY 10960, ny ny 10003, United States
New York based Pink Floyd tribute band. News, biography, and information about
their live CDs with sound samples.
Website

www.themachinelive.com

 

Band

The PINK FLOYD Project

Description
Cover & tribute band from Germany. Enjoy our show.
Website

www.pinkfloydproject.de

Image
The PINK FLOYD Project

 

Band

The Australian

Description


Steve Mac: Guitar, Vocals
Jason Sawford: Keyboards
Colin Wilson: Bass, Vocals
Damian Darlington: Guitar, Vocals
Paul Bonney: Drums
The world's premier Tribute to PINK FLOYD, Touring
internationally and personally endorsed
by David Gilmour and PINK FLOYD

Website


www.aussiefloyd.com


 

Band

The Pipers

Description


THE PIPERS è il nome della band, un gruppo di ragazzi/e umbri, maniaci dei P.F. Suoniamo da 2-3 anni insieme cercando di ricreare le calde e spaziali atmosfere della eterna band inglese portando nelle nostre serate i tre album che in noi hanno lasciato il segno: The dark side of the moon, Animals e Wish you were here. A volte presi dalla nostalgia dei vecchi Pink riportiamo indietro la data ai tempi di Pompei con Echoes e altri gioielli psichedelici dell'epoca.
Uno studio quasi maniacale delle campionature e dei suoni ci ha permesso di ricreare delle sonorità "very close" alle originali. Quello che ci motiva, è quella voglia di portare avanti la storia di un gruppo che ha creato la storia del rock, cercando di regalare emozioni al pubblico che ci ascolta.


I componenti:
Marco Bartoloni alle tastierer e synth
Giulia Mardare alla voce solista e cori
Paolo Rinalducci alla chitarra elettrica e campionature
Stefano Pimpinicchio al basso
Matteo Brunelli alla batteria
Marco Boccolini alla voce e chitarra


Website


www.thepiper.eu

Image
The Pipers

 

Band

Ummagumma

Description


Cinque elementi con strumentazione vintage dell'epoca come chitarre fender organo hammond e organo farfisa , effettistica luci e video proiezioni.
Per recapiti telefonici 3282606937 - barone.giovanni@tiscali.it - canale youtube e facebook Ummagumma Band .


 

Band

Ummagumma

Description
UMMAGUMMA was formed in Buenos Aires, Argentina at the beggining of 1998. The bands name arises from the Pink Floyds double album released in 1969. We´re eleven musicians on stage interpreting Pink Floyds music, regarding as faithfuly as possible the work done on their records and live performances, joined by a great visual lay out generating a first line multimedia show. Throughout its history, UMMAGUMMA has performed shows in several pubs and important theatres in and outside the Capital of Buenos Aires, and are planning to expand the reach of the band to other major cities in and outside the country. Ummagumma´s shows are not only based on its musical high fidelity but also on its stage setting which is always respectful to Pink Floyd´s lay outs and climes. We, Ummagumma musicians, have a single aim which is to keep a low profile during the show, as Pink Floyd´s integrants do during all of their performances. Our porpouse is to let Pink Floyd´s music, lights, lasers, screen projected images, effects and fire works be the stars and not us. As we understand it, our job is to let the audience have the possibility to enjoy a show mixing the same ingredients of a Pink Floyd one. As a principal element, there´s a circular video screen on stage (4 mts diameter) with digitally controlled lights. On it, originally used by Pink Floyd videos are shown plus some others made by our media crew. All of them intimately related to the sense of the music it´s been created for. On the screen you can also watch computer created images by using G-Force software. Ummagumma´s shows Illumination System uses last generation equipment and includes a great ammount of mobiles, autoscan, optikinetic ligths, etc, which alltoghether give the stage a pleasant sensation of movement. Another amusement Ummagumma´s audience get is the launch of an aproximately 3 mts. long smoking plane, which flies over peoples heads and ends its trip with a great explosion when it crashes back stage.
Now we added a 6 mts inflatable pink pig.

Website

www.ummagumma.com.ar

Image
Ummagumma
Image
Ummagumma
Image
Ummagumma

 

Band

Kala-Azar

Description

La band propone i migliori pezzi raccolti dall?intera discografia dei Pink Floyd comprendento album come: A Saucerful of Secret, Meddle, The Dark Side of the Moon, Wish you were here, The Wall, The Final Cut, A Momentary Lapse of Reason, The Division Bell.


I Kala-Azar sono una formazione di 8 elementi che da quattro anni condividono una passione, un?emozione, una continua ricerca di suoni e scenografie, che caratterizzano la musica dei Pink Floyd. Una strumentazione di estrema qualità condita da immagini e video, proiettate in un cerchio che si innalza alle spalle della band, rende il sound dei Kala-Azar di qualità e attento alle sonorità più nascoste, proponendo uno spettacolo finalizzato a risvegliare le sensazioni che solo la musica dei Pink Floyd può offrire.



BAND:

Alberto Pauletto: Voce, Chitarra

Adriano Trivellato: Chitarra, Cori

Antonello Velleca: Tastiere

Marco Segafreddo:Batteria e Percussioni

Nicola Falsone: Basso

Alice Costantini: Cori

Ilaria Bruno: Cori

Margherita Bertoldo: Cori

Tecnico video proiezioni

Tecnico audio

 

Website

www.kala-azar.it

Image
Kala-Azar
Image
Kala-Azar

 

Band

Waters Underground

Description

La Band nasce nel 2004 e dopo tante avventure, e un
discreto turnover, la band è attualmente composta da
sette elementi.
Proponiamo il repertorio dei Pink Floyd da "The
Piper At The Gates of Down" fino a "A momentary lapse od
reason" con l’obiettivo di essere il più fedeli
possibile
al sound originale della band inglese.L'amicizia di lunga
data tra molti di noi ci permette di suonare ancora
serenamente cercando di divertirci e di coinvolgere il
pubblico che da sempre ci segue fedelmente.

Website

http://watersunderground.googlepages.com

Image
Waters Underground

 

 

Band

Jugband

Description

Otto elementi che cercano di ricreare le atmosfere presenti in un live dei Pink Floyd.

Website

www.jugband.it

 

Band

Zabriskie Point

Description

Gli Zabriskie Point - Pink Floyd tribute band nascono nel 2006 da un gruppo di 10 musicisti e 2 tecnici impegnati in diverse attivita' musicali ed artistiche.

L'obiettivo è quello di avvicinarsi a quelle suggestioni ed emozioni che i Pink Floyd hanno trasmesso con il P.U.L.S.E. del 1994.

Attraverso i propri strumenti, un lightshow all'altezza, le videoproiezioni ed un service audio curato sapientemente dal fonico Salvo Lo Vecchio, gli Zabriskie Point riescono a ricreare quella magia Floydiana coinvolgente e spettacolare che gli amanti dei Pink e non solo apprezzano e aspettano.

Il tributo presenta oltre due ore dei brani piu' significativi tra la grandissima produzione dei Pink Floyd.

Lo spettacolo degli Zabriskie Point consiste in un vero e proprio spettacolo psichedelico, riproduzione piu' o meno fedele dell'originale creato dallo storico gruppo.

La scenografia essenziale si anima e si modifica modellata dalla suggestione dei giochi di luce e dalle sorprendenti sonorita' , come da copione ma sempre inaspettate ai sensi dello spettatore.

Ed e' proprio questo lo scopo di una musica cosi' individualista e intima da divenire linguaggio universale dell'inconscio e della coscienza, individuale e sociale.
Non esiste parte dello spettacolo che non richiami lo spettatore alla riflessione e che non cerchi di scavare nel suo inconscio per ritrovarne l'umanita' intera.
Gli effetti sono creati da video proiettati su un enorme cerchio dominante al centro della scena, il che permette di non interrompere pressoche' mai lo spettacolo, anche durante i silenzi musicali.
La suggestione e' amplificata da laser che squarciano l'immobilita' del buio insieme alla particolare effettistica data da teste mobili e scanner, che trasportano lo spettacolo su dimensioni surreali.
Lo skylight aiuta la musica ad emergere e proiettarsi verso l'alto, in senso materiale e metaforico.

Website

www.zabriskie.it